FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Pescheria con Cottura: il Mediterraneo a Milano

Farsi ingolosire dal pescato esposto da scegliere e gustare: il tutto in un unico ambiente “urban-chic” grazie ad un’idea vincente nata in Puglia

Mangiare dell’ottimo e freschissimo pesce a Milano, si può. Lo testimoniano i numerosi ristoranti che hanno aperto negli ultimi tempi in città e che, con le formule più originali, portano in tavola pesce fresco e di qualità.
L’ultimo, in ordine di apparizione, è Pescheria con Cottura, che ha aperto i battenti lo scorso giugno in quello che sta diventando il nuovo Distretto dell’Enogastronomia, tra Eataly e Corso Como. Esattamente in via Tito Speri 7. Pescheria con Cottura è un ristorante “banco-centrico", perché tutto è organizzato attorno al banco della Pescheria, dal quale è possibile scoprire il pescato del giorno e le proposte della cucina, effettuare la propria scelta e ordinare il proprio pasto.

L’idea parte da lontano, viene dalla Puglia, e si deve al giovane imprenditore Fabio Ingrosso, che per il suo locale si è ispirato alla tradizione dei “fornelli di Cisternino”, locali tipici del territorio pugliese, dove si sceglie la carne direttamente dal banco del macellaio che poi viene cotta nei tipici forni a pietra. Da questa immagine è nata quindi la prima Pescheria, a Lecce, e il suo successo ha spinto Fabio a pensare di portare lo stesso modello a Milano, scegliendo però di reinterpretare l’idea del ristorante salentino in stile meneghino, creando un ambiente “urban-chic” e dal sapore vintage ed elegante (ma non formale) dove il cliente può sentirsi immediatamente a proprio agio. Se a Lecce dominano i colori accesi che ricordano il mare, le vacanze e l’estate, nel locale milanese si è optato per toni più cupi, raffinati, che evocano i cieli e le campagne lombarde di ieri e di oggi, e un arredamento in stile moderno con accenni al classico, con alcuni pezzi di arredamento autentici dal gusto deliziosamente retrò.
La cucina, quasi totalmente a vista, è al contrario un concentrato di alta tecnologia, a partire dal forno ad alta pressione che consente al giovane chef Rocco Costantini di offrire una cucina espressa al 100%, ottenendo cotture perfette in una frazione di tempo.
Il viaggio a bordo di Pescheria con Cottura attraverso il Mediterraneo (dalla Grecia alla Turchia, dall’Italia alle isole lontane) continua poi con i vini, 120 etichette italiane e straniere e con i distillati e le raffinatissime miscele esotiche – che compongono una “drink list” inedita elaborata in collaborazione con lo chef Fabio Bacchi e la wine consultant Valentina Rizzi – del cocktail bar. Dulcis in fundo, i dolci (fatti in casa), che sono un omaggio alla tradizione italiana, e il caffè, offerto e servito al tavolo, ancora fumante, dentro a una classica Moka.
Ma da Pescheria con Cottura ci si può fermare anche solo per un drink al volo, o un aperitivo (a base di sfiziosi finger food di pesce crudo e cotto, che naturalmente cambiano ogni giorno in funzione del pescato), grazie all’apposita area lounge. Consigliatissimo se amate il pesce, la cucina di qualità, e gli ambienti moderni dove tutto è curato nei minimi dettagli.

Pescheria con Cottura - Via Tito Speri 7 - 20154 Milano - Tel. 02 6572301

Di Indira Fassioni     www.nerospinto.it

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali