FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Novel food: insetti e meduse a portata di tavola

È ricco di proteine ed ecosostenibile ma in un paese come l’Italia, legato alle proprie tradizioni alimentari, riuscirà a farsi strada il “cibo nuovo”?

Non si può di certo ancora definire un trend, ma la prospettiva di vedersi servire al ristorante un piatto di locuste o di vedere nel congelatore del supermercato una confezione di meduse non è poi così lontana. È infatti in vigore a partire da quest’anno una nuova normativa europea che, con un occhio di riguardo verso ciò che arriva dall’Oriente e non solo, aumenta le fila del cosiddetto novel food, la macro categoria che racchiude tutti quei prodotti alimentari nuovi, ovvero estranei ai gusti e alle tradizioni europee.

Di quale insetto sei?

Passando attraverso l’autorizzazione della Commissione Europea, previa eventuale consulenza dell’Efsa, l’Autorità per la consulenza alimentare, iniziano a fare capolino sulle nostre tavole alimenti inconsueti quali per esempio locuste o cavallette e ora si aggiungono anche le meduse.

Anche se noi europei moderni concepiamo a fatica come un insetto possa considerarsi cibo, in realtà la relazione che lega questi animali alla nostra tavola è lunga centinaia di anni. In tempi antichi infatti le cicale erano considerate uno spuntino di lusso, come testimonia Aristotele nella sua Historia Animalium, mentre come ci è pervenuto da Plinio il Vecchio i Romani avevano una predilezione per le larve di scarabeo. Il disgusto contemporaneo nei confronti degli insetti nasce con lo svilupparsi dell’agricoltura e la conseguente classificazione dell’insetto come parassita.

Ovviamente ciò non è avvenuto in tutte le culture ed è per questo che attraverso la globalizzazione oggi parliamo di farine di grilli, cavallette caramellate e larve allo spiedo, tutte pietanze che potevamo trovare fino a qualche mese fa soltanto in alcuni paesi europei quali Belgio e Olanda, oggetto della sperimentazione alimentare portata avanti dall’Unione, mentre da quest’anno la loro circolazione è possibile a livello comunitario, quindi anche in Italia.

Analogo il discorso per quanto riguarda le meduse: ottenuta l’approvazione in materia di igiene e sicurezza, alcune specie verranno introdotte in Europa a scopo alimentare, mentre altre potrebbero essere utilizzate come fertilizzanti.

Se dovesse riuscire a superare le barriere culturali, il novel food possiede tutte le carte in regola per rivelarsi una risorsa per il nostro pianeta: il consumo di meduse potrebbe rivelarsi un’efficace soluzione per porre un freno alla loro eccessiva proliferazione, con un impatto positivo sull’ecosistema marino, mentre gli insetti, ricchi di proteine e grassi insaturi, avendo bisogno di una minor quantità di acqua e cibo per l’allevamento, rappresenterebbero una valida alternativa come cibo del futuro per sfamare una popolazione in crescente aumento.

Non resta che aspettare la sentenza dettata dai gusti, dalle abitudini e dalle differenze culturali dei consumatori.

Di Indira Fassioni

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali