FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51


Lievito in crema: massima sicurezza a chilometri zero 

Bioenologia 2.0 risponde ad una esigenza di mercato per ovviare alle carenze nei supermercati con un prodotto tutto italiano che salva mercato e occupazione

La reclusione forzata dovuta al Covid – 19 , ha da una parte incrementato la creatività in cucina e dall’altra svuotato gli scaffali dei supermercati. Tra gli “introvabili” il lievito di birra per pane e pizze fatte in casa, ha generato un vero e proprio caso mediatico. Bioenologia 2.0, azienda leader nella produzione di lieviti freschi in crema ad uso enologico, birrario ed alimentare, nei suoi stabilimenti di Oderzo (TV),  ha continuando a lavorare nel rispetto delle norme e dei protocolli di sicurezza.  
 

Bioenologia 2.0, animata da puro spirito di servizio, ha messo in commercio le confezioni di lievito a prezzo contenuto, anche tramite spedizione a domicilio. Ne è nato un mercato tutto nuovo e inaspettato.

 

 

I nostri impianti di produzione – spiega Maurizio Polo, amministratore unico – sono camere sterili in cui l’aria è microfiltrata, dove tecnici, biotecnologi e microbiologi sono abituati a operare nella massima igiene. A richiederlo sono gli stessi lieviti. Anche in questa difficilissima situazione, abbiamo lavorato con gli standard di sempre, altissimi. E per andare incontro alla crescente domanda di lieviti per la panificazione abbiamo deciso, eccezionalmente visto che la nostra storia è B2B, di confezionare il Lievito in Crema in dosi da 50 g, pensate per i consumatori finali”.

 


La qualità elevatissima di Lievito in Crema ha fatto la differenza catalizzando in tempi record l’interesse delle catene Bio e della grande distribuzione di fascia alta. Ciò ha permesso di mantenere inalterati i posti di lavoro (una quarantina) e di procedere nell’ultimo mese a nuove assunzioni.

 

 

Il Covid - aggiunge Maurizio Polo - ci ha stimolato a fare ancora di più e ci ha ricordato il valore del Made in Italy, sviluppando in ciascuno di noi un fortissimo senso di comunità. Nessun paradosso. Credo sia giunto il tempo di dare il giusto peso alle grandi capacità dell’industria italiana, quella che lavora con capitale privato, quella che riesce a trovare un’opportunità anche in situazioni complesse. Nel campo della produzione dei lieviti freschi in crema nel nostro paese hanno purtroppo grande spazio le multinazionali, che battono bandiera francese o canadese, ma che per loro conformazione molto difficilmente possono offrire la varietà e la flessibilità dei laboratori di casa nostra. Bioenologia
2.0 proprio per difendere la straordinaria biodiversità italiana a gennaio ha bandito un concorso, riservato a studenti e ricercatori, per andare alla ricerca di lieviti autoctoni
”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali