FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

India, la vendetta delle scimmie: uccisi 250 cani randagi

Nel villaggio di Lavool è guerra tra le due specie animali. Tutto è nato dopo l'uccisione di un cucciolo di primate

India, scimmie uccidono randagi per vendicare morte di un cucciolo

E' stata la morte di un cucciolo a scatenare la guerra tra scimmie e cani randagi per le strade del villaggio di Lavool, in India. Al momento il bilancio è di 250 cani uccisi dai primati. L'aggressività delle scimmie è sfociata nell'attacco a un bambino di 8 anni. L'Indian Forest Service del ministero dell'Ambiente è intervenuto facendo catturare la maggior parte delle scimmie presenti sul territorio.

Le scimmie, così, hanno voluto vendicare con il sangue l'uccisione di una loro neonata ad opera dei cani. Arrivando in branco, a loro volta, hanno preso di mira cuccioli: catturati, portati sugli alberi e sui tetti e poi gettati a terra. Con queste modalità sarebbero riuscite a ucciderne almeno 250.

 

 

In questa faida sono rimasti coinvolti gli stessi abitanti del villaggio, che in diversi video pubblicati sui social media hanno denunciato la situazione. In particolare, un bambino di 8 anni è rimasto ferito all'uscita da scuola.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali