FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Viaggi > On the road > Basilicata coast to coast
2.4.2011

Basilicata coast to coast

Un itinerario tra i paesaggi lucani ispirato al film di Rocco Papaleo

Pagina precedente

start: 1
end: 2
1
start: 1
end: 2
2
start: 1
end: 2

Pagina successiva

Maratea Basilicata
foto Dal Web
Rocco Papaleo ha torto. Non è vero che non esiste. Esiste eccome. E ha tutte le caratteristiche per diventare una delle mete preferite per le prossime vacanze: mare, sole, montagna, natura, storia, archeologia, folclore, artigianato ed enogastronomia. La Lucania è così, proprio come ce l'ha presentata il film vincitore di due Nastri d’Argento 2010 "Basilicata Coast to Coast": semplice, naturale, silenziosa, tranquilla e serafica, proprio come le persone che la abitano.

Gli itinerari da seguire alla scoperta della terra che fu di Carlo Levi, sono fondamentalmente due: un primo nella zona alta della Regione, la cosiddetta zona delle Dolomiti Lucane, a ridosso delle cittadine di Venosa e Melfi e delle sorgenti del Vulture, fino ad arrivare alla meravigliosa Matera con i suoi celebri Sassi, e un secondo attraverso la Val d'Agri, comprendente escursioni verso le due coste tirrenica e ionica, alla scoperta di due autentiche “perle" della nostra riviera: Maratea e Metaponto
Proprio per tener fede all'improvvisato tour della scalcinata band capitanata da Papaleo, abbiamo scelto di percorrere la seconda via, partendo dalla splendida cittadina di mare, per risalire verso i paesini più interni dell'Appennino lucano. 

Da Maratea a Lauria

Dopo aver approfittato di una bellissima giornata primaverile, esserci crogiolati al sole delle scogliose spiagge di Maratea e aver fatto una puntatina al celebre monumento del Cristo Redentore eretto sulla sommità del Monte San Biagio, da cui è possibile scorgere una stupenda vista panoramica del Golfo di Policastro, iniziamo a inoltrarci nell'entroterra per una quarantina di km, in direzione di Lauria, la città natale di Rocco.
Qui, ogni anno ad agosto, va in scena la Settimana dell'Ammiraglio, una sette giorni di celebrazioni e festeggiamenti in memoria dell'Ammiraglio Ruggiero di Lauria, che culmina nel Premio del Mediterraneo, la manifestazione che raduna nomi noti dello spettacolo e della cultura.

Latronico e Senise
Costeggiando il Parco Nazionale del Pollino per una ventina di km, si arriva a Latronico e Senise, due piccoli paesi montani dove si può vivere qualche istante di relax a contatto con la natura. Latronico offre un moderno complesso termale alimentato da tre sorgenti di acque minerali che sgorgano a una temperatura di 22-23° C alla fonte e le cui proprietà terapeutiche agiscono sugli apparati respiratorio e digerente e sono un toccasana anche per chi soffre di malattie artro-reumatiche e venose o patologie dermatologiche.
Senise vanta invece un interessante museo etnografico, collocato all'interno della casa di Sant'Andrea Avellino, sito di interesse turistico insieme alla Chiesa di San Francesco, risalente al XII secolo. Nel suo territorio comunale, si trova anche la Diga di Monte Cotugno, la più grande diga europea in terra battuta. 

La Val d'Agri
Prima di puntare verso la costa ionica, è anche possibile prendere in considerazione delle piccole escursioni di qualche decina di km alla scoperta di angoli suggestivi e curiosi della Val d'Agri, come il Lago di Pietra del Pertusillo, gli scavi archeologici di epoca romana di Grumento Nova, il paese fantasma Craco (set di numerose pellicole di successo tra cui "La Passione di Cristo" di Mel Gibson), la casa di Carlo Levi di Aliano, la Madonnina Piangente di San Chirico Raparo (meta di pellegrinaggio di fedeli provenienti da tutta Italia), e i comuni di Sarconi e Spinoso con le loro celebri Sagre del Fagiolo e dei Sapori Perduti. E per tutti gli amanti dell'adrenalina, c'è il Volo dell'Angelo tra i due borghi di Pietrapertosa e Castelmezzano: un lancio nel vuoto alla velocità di quasi 120 Km/h da un'altezza di oltre mille metri dal suolo. ...CONTINUA

Pagina precedente

start: 1
end: 2
1
start: 1
end: 2
2
start: 1
end: 2

Pagina successiva

OkNotizie
Informazioni
  • Adatto ai bambini:
    si
  • Raggiungibile in auto:
    si
  • Animali ammessi:
    si
Dove mangiare
  • Ristorante Pizzeria Sella Del Titolo: Contrada Sella del Titolo, Castronuovo di Sant’Andrea – 0973 835439
  • Panzardi Ristorante: Contrada Frusci 11 - Castelsaraceno - 0973 832036
  • Albergo Ristorante Vecchio Ponte: Contrada Piano di Maglie 1, Moliterno - 0975 64969 - www.albergovecchioponte.it
Dove dormire
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile