FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

La Serbia tra le mete più trendy del 2018

Arte, paesaggio, movida: la CNN la indica tra le mete più ambite dellʼanno

Dalla città alla natura, anima del cuore della Serbia: la CNN, il canale di notizie tra i più noti al mondo, sceglie le gole sul Danubio, il parco nazionale di Tara e le Porte di Ferro per promuovere la Serbia tra i venti luoghi del mondo più ideali per una vacanza nel 2018.

La Serbia tra le mete più trendy del 2018

La CNN consiglia un viaggio nella natura per le vacanze di primavera e estate 2018, quando è più consigliato avventurarsi tra le gole del parco di Djerdap, il canyon più profondo d’Europa, e il parco nazionale di Tara, con le atmosfere fuori dal tempo dei suoi villaggi. Di seguito i top10 “place to be” in Serbia.

Trg Slobode e Novi Sad - Il fascino di Novi Sad, Capitale Europea della Cultura 2021, è riflesso nel suo epicentro, la piazza grande nella quale dialogano art nouveau, architettura gotica e neoclassica. Tgr Slobode, cuore pulsante e snodo tra il vivace centro e la via pedonale Zmaj Jovina, regala un grande spaccato di vita serba: sempre in piena attività, tra i caffè la mattina, l’incessante movida del pomeriggio, la sera quando la gente si trova per un drink o un altro caffè, meeting point per i ragazzi che abitano la notte. La piazza è dominata da edifici dei diversi culti.

I fiumi - Il Danubio e la Sava sono agenti, astanti e parte integrante della capitale Belgrado: i lungo fiumi invitano alla contemplazione e al passeggio, mentre alcuni belgradesi pescano, altri insieme ai visitatori e a turisti affollano ogni angolo, dove spuntano kafane e splavovi (le zattere chiatte trasformate in cafè, ristoranti, club), altri praticano decine di sport dalla bici al kayak, lo sci d’acqua e il tennis come Novak Djokovic che sotto la fortezza di Kalemegdan ha aperto l’accademia per bambini e ragazzi.

Gola di Djerdap e la Fortezza di Golubac - In uno scenario tolkeniano, la Fortezza di Golubac è una cittadella medievale edificata sul Danubio, all’ingresso della Gola di Djerdap. A 4 km a est dall’omonima città, la fortezza, che affaccia sulle Porte di Ferro, fu probabilmente costruita all’inizio del XIV secolo e grazie ai suoi possenti bastioni divenne presto la più importante fortezza sul Danubio.

Festival di Guca - Eccentirco, scatetenato, balcanico nell’anima, il Dragacevski sabor trubaca, il Festival delle Trombe di Guca, è l’evento più importante in Serbia. Per una settimana in agosto, l’evento anima questo paese nel cuore della Serbia. Oggi è diventato un grande show, ma lo spirito originario di spontaneità resta innato, tra tanta birra e tanta rakija di prugne, grandi grigliate, memoriabilia e ciarpame, notti infinite di baldoria e danze, qui si vive la vera Serbia.

Exit festival - Sulla fortezza di Petrovaradin, tra le più belle costruzioni militari sul Danubio che domina Novi Sad, nel pieno di luglio per cinque giorni è ora dell’Exit, uno dei festival pop, elettronico e di musica contemporanea più importanti del mondo. State of EXIT è un festival di musica che attira artisti e folle da tutta Europa, che ballano nell’antica cittadella dal pomeriggio all’alba. A gennaio 2018, per l’ennesima volta, l’evento è stato nominato Best European Festival.

Subotica - L’art nouveau trova la sua massima espressione nell’estremo Nord della Serbia, a Subotica, cittadina che coniuga rigore teutonico e astrattezza balcanica: i suoi gioielli architettonici, tra palazzi e residenze oggi adibite a musei, sono opera di architetti ungheresi, eppure è dall’anima tormentata della Vojvodina che traggono la loro forza.

Šargan Eight - All’interno del Parco Nazionale di Tara, un trenino incantato inanella un percorso a forma di otto intorno a una montagna. Incastonato tra scorci di alta montagna, fiabesco e vintage come i suoi vagoni aperti e coloratissimi, Il Šargan Eight è diventato solo di recente un’icona della Serbia, ma assolve i suoi compiti da inizio Novecento, quando collegava Sarajevo a Belgrado. La montagna sulla quale si arrampica il Sargan Eight è Mokra Gora, dove Emir Kusturica ha costruito il villaggio di Kustendorf, set del film “La Vita è un Miracolo” e dove si svolge ogni Gennaio il suo film festival.

Studenica - Pochi luoghi in Serbia esercitano una tale forza evocativa: una volta entrati nel complesso monasteriale fortificato, si ha la sensazione di essere proiettati indietro nel tempo. Patrimonio dell’Umanità UNESCO, il monastero di Studenica fonde l’architettura militare, con i suoi torroni di cinta, e i tesori di quella ecclesiastica, testimoniata dalla scuola della Raška che si esprime nella fusione tra bizantino e romanico.

Felix Romuliana - La residenza dell’Imperatore d’Oriente Galerio a Gamzigrad è talmente possente, protetta com’è da mura ciclopiche, che per anni si è creduto si trattasse di una struttura militare. Gli splendidi templi, i mosaici pavimentali e le architetture nel perimentro del sito Patrimonio dell’Umanità UNESCO hanno fatto però ricredere gli archeologi. La Felix Romuliana è uno dei siti archeologici più interessanti e suggestivi d’Europa, i cui reperti sono conservati all’interno del Museo di Zajecar.

Davolja Varoš - Queste immaginifiche conformazioni rocciose, che ricordano le Dolomiti e la Cappadocia, sono sorgenti di acqua ferrosa che sgorgano ovunque e un contesto naturale di rara bellezza nascosto tra le montagne incontaminate. Un luogo di fascino e anche di inquiteudine, come suggeriscono le forme delle rocce e anche il suo nome Ðavolja Varoš, letteralmente “città del diavolo”. Raggiungere le guglie di rocce e sabbia è una grande fatica, un cammino in un paesaggio sperduto, aspro, boscoso, ma ne vale la pena.

Maggiori informazioni: www.serbia.travel

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali