FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Estate in Albania: mare, cultura e natura

Viaggio alla scoperta dei posti più affascinanti di questo Paese

- Quest’anno per le vostre vacanze estive desiderate un viaggio in una località non troppo distante dall’Italia, ancora poco conosciuta e che vi possa offrire un mix giusto tra mare, natura e cultura? Bene, allora perché non provate a trascorrere qualche giorno in Albania? Il Paese non solo ha coste meravigliose che si affacciano sul Mar Adriatico e sullo Ionio ma offre anche angoli di natura incontaminata e antichissimi borghi. Non lasciatevi condizionare dalla mentalità comune e fidatevi: l’Albania vi stupirà!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VEDI ANCHE...

    ALBANIA: TERRA DI IMMENSE BELLEZZE - L’Albania, Paese ricchissimo di archeologia con una lingua antichissima, è anche un concentrato di straordinarie località di mare come Durazzo e Valona, fiumi così puliti da essere balneabili. Tra i tanti: il Drin, il Seman-Devoll e il Vjosa , e terra di mare. L’Albania ha infatti una costa di 360 km punteggiata da piccole isole tra cui spicca la più grande tra tutte: l'isola di Sazeno. Infine per tutti i buongustai è utile sapere che la cucina albanese è un miscuglio tra quella tipica del luogo, quella italiana e la cucina turca. Diciamo che i gusti di questa cucina assomigliano molto a quelli della tradizione culinaria greca.
    E se non sapete cosa visitare, ecco a voi alcuni tra i luoghi meno conosciuti di questo Paese per una perfetta e originale vacanza estiva. Il primo luogo da raggiungere è sicuramente il Parco nazionale di Theth, situato a 70 km dalla città di Scutari, nel cuore delle Alpi albanesi. L’alta valle di Theth, è infatti una delle zone più particolari del turismo di montagna non solo per la presenza delle più alte Vette del Paese che circondato l’intera valle ma anche perché proprio in questo posto si possono vedere antichi edifici in pietra costruiti in tempi antichi e che servivano per difendere il territorio.
    Qui, potrete immergervi in una natura praticamente incontaminata, visitare la chiesa locale, la kulla, ossia la casa tradizionale, e la torre dell'orologio e se siete fortunati incontrare il falco, l’aquila delle Alpi Albanesi. Inoltre il Parco è abitato da animali rari come l’orso e la volpe e da circa 50 tipi di uccelli, 10 tipi di rettili e 8 tipi di anfibi. Infine qui potrete rinfrescarvi anche alle acque limpide della cascata di Theth. 

    Dopo tanta natura è ora arrivato il momento di raggiungere una bella cittadina antica in modo da poter gustare anche il volto storico e culturale di questo Paese. Allora prendete armi e bagagli e dirigetevi verso: Korcia – Korça, una delle citta più importanti dell'Albania che si trova ai piedi del Monte Morava, in pendenza della montagna St.Thana, che è stato un antico insediamento. Qualche informazione utile e qualche curiosità su Korcia: qui nacque la prima birreria albanese, ancora attiva, le imprese di tappeti del luogo sono i più importanti stabilimenti dell'intero paese. Da visitare a Korcia: il borgo di Boboshtica, a 10 km da Korcia, conosciuto per la produzione della grappa ma anche per le chiese e i monasteri come la chiesa di Santa Maria e di san Giovanni ; il villaggio di Mbroja con la interessantissima chiesa di Ristozit e le colline che circondano la città.

    Infine prima di lasciare l’Albania non potete non vedere una vera e propria meraviglia della natura: la sorgente carsica di Syri i Kaltër (Occhio Blu), la più ricca del Paese che si trova situata sulle pendici occidentali del monte Mali i Gjerë, Albania meridionale. Preparatevi a una chiara roccia calcarea sullo sfondo della quale si posa un’acqua di un blu intenso. Una meraviglia! In teoria è possibile nuotare in queste incredibili acque, l’unica problema è la loro temperatura che in media è di 10 gradi centigradi. Ma se non siete freddolosi… Come arrivare alla sorgente: la fonte d’acqua si trova lungo la strada principale tra Argirocastro e Saranda, a circa 3 km dalla svolta segnalata da un cartello dove c’è scritto: 'Attrazione Turistica'.

    Bene, tutti questi luoghi vi allettano ma preferite essere accompagnati da un esperto tour operator? Bene allora potreste affidarvi agli itinerari Viaggi nel Tempo di Cartorange che propone l’itinerario da Berat, patrimonio dell’umanità, a Durazzo, passando per la strada tra Saranda e Argirocastro, con il suo misterioso “occhio blu”, la famosa e già descritta sorgente di Syri i Kaltër. Per poi scoprire spiagge e calette rocciose, che non hanno nulla da invidiare alle altre località del Mediterraneo.

    Per maggiori informazioni: www.cartorange.com   www.albaniaturismo.com   

    Per conoscere il meteo sull'Albania in tempo reale, consulta le previsioni di www.meteo.it  

     

    TAG:
    Albania
    Durazzo
    Valona
    Isola di Sazeno
    Valle di Theth
    Korcia
    Yri i Kalter