FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Lino Banfi, il dolore per la malattia della moglie: "Era il momento di godersi la vecchiaia insieme"

Intervistato da "Il Messaggero", lʼattore pugliese ha raccontato il periodo amaro

Lino Banfi, il dolore per la malattia della moglie: "Era il momento di godersi la vecchiaia insieme"

Dopo aver spento 82 candeline, Lino Banfi confessa a Il Messaggero la sofferenza per la malattia della moglie Lucia: "Mia moglie, a volte, mi chiede come farò quando lei non sarà più in grado di riconoscermi. E io, per tranquillizzarla, le rispondo che ci ripresenteremo un’altra volta". L'attore pugliese sfoga la sua rabbia al quotidiano: "Non accetto che mia moglie non stia bene, in un momento in cui mi sarei voluto godere la mia vita accanto a lei".

L'attore pugliese che ha festeggiato il compleanno nel quartiere di Prati a Roma, in compagnia di parenti e amici, racconta il periodo oscuro di profonda sofferenza e rivela di mangiare come valvola di sfogo: "Mangio porcherie, cose che mi fanno male: a volte lo faccio perché non so che fare della rabbia". E aggiunge, sconsolato: "Oggi sta bene. È sorridente, mi riconosce, anche se sa bene quale può essere la sua strada".

Nell'intervista l’interprete di tanti film cult, che hanno fatto la storia della commedia italiana dice di sé: "Io mi sento di avere la mente fresca di un trentenne. Tanti attori, molto più giovani di me, mi invidiano la memoria. E poi ho una salute di ferro: non ho mai preso una pillola in vita mia: il colesterolo e i trigliceridi sono perfetti".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE