> Tgcom24 > Skuola > Cyberbullismo, su Twitter impazza l'hashtag "letroiedellamiascuola"
15.1.2013

Cyberbullismo, su Twitter impazza
l'hashtag "letroiedellamiascuola"

Comparso a due settimane dalla morte di Carolina, è polemica

foto Dal Web
13:27 - A due settimana dalla morte di Carolina, la 14enne di Novara che si è tolta quella vita che i suoi coetanei, giorno dopo giorno, le sgretolavano davanti con commenti pesanti sul web e non, un altro evento in queste ore sta scatenando diverse polemiche relativamente agli atti di cyberbullismo. Ancora una volta, ad essere protagonista dei fatti è il popolo della rete, in particolare di Twitter, che da domenica sta cinguettando intorno ad una discussione che ieri era addirittura tra i Trending Topics: #letroiedellamiascuola.

QUANDO IL COMMENTO ARRIVA SUL WEB
Ad alimentare la discussione relativa all’hashtag in questione ci sono sia ragazze che ragazzi. Attaccano comportamenti che potrebbe avere un’adolescente qualsiasi attribuendoli ad una certa categoria di “donne poco per bene”, se così si può dire. Ecco solo un esempio di tweet più comuni: #letroiedellamiascuola vanno girando mezze nude e hanno anche il coraggio di lamentarsi del freddo. Copriti no?; #letroiedellamiascuola si mettono talmente tanta terra in faccia che non sono più ragazze, sono vasi; #letroiedellamiascuola i loro fidanzamenti durano quanto la batteria del iPod; hanno 6374 mi piace alle foto e appena qualcuno dice 'sei bella' loro 'ma non vedi che schifo che sono?' #letroiedellamiascuola.

CYBERBULLISMO O SEMPLICE SFOTTÒ?
Esagerare con il trucco, non aver trovato l’uomo della loro vita a 14 anni ed una finta umiltà da social network sono tra le accuse più in voga. Tra i cinguettii non figura nessun attacco specifico a qualche ragazza in particolare e questo potrebbe anche indurre a pensare che non ci si trovi davanti a cyberbullismo. Infatti, con questo nome si definiscono tutti quegli atti volti a prendere di mira un soggetto particolare con lo scopo di ferirlo. Ed in questo caso, più che un soggetto, ad essere attaccata è un’intera categoria.

QUANDO TWITTER CREA OPINIONI
Ma Twitter altro non è che una grande piazza dove è possibile confrontarsi, discutere ed anche contribuire a creare un’opinione. Specie se ad utilizzarlo è un adolescente che un’opinione la costruisce anche, e soprattutto, basandosi su quella che hanno i suoi coetanei. E se la maggior parte di questi etichettano le ragazze in base a certi atteggiamenti, il passo da qui ad etichettare anche la compagna di banco che quel giorno ha indossato un paio di leggins un po’ troppo stretti, forse, è davvero troppo breve.

OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile