FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Corte Ue: nesso vaccini-malattia si può provare con indizi gravi e precisi

La sentenza stabilisce che in mancanza di un consenso scientifico un complesso di elementi concordanti può stabilire la corrispondenza tra la somministrazione del farmaco vaccino e la patologia

Corte Ue: nesso vaccini-malattia si può provare con indizi gravi e precisi

Il nesso di causalità tra la somministrazione di un vaccino e l'insorgenza di una malattia può essere provato, anche in mancanza di consenso scientifico, con un complesso di "indizi gravi, precisi e concordanti". Lo stabilisce la Corte di Giustizia Europea nella sentenza relativa alla richiesta di risarcimento di un cittadino francese alla casa farmaceutica Sanofi Pasteur, ammalatosi di sclerosi multipla dopo un vaccino contro l'epatite B.

In particolare la Corte precisa che "la prossimità temporale tra la somministrazione del vaccino e l'insorgenza di una malattia, l'assenza di precedenti medici personali e familiari della persona vaccinata e l'esistenza di un numero significativo di casi repertoriati di comparsa di tale malattia a seguito di simili somministrazioni possono eventualmente costituire indizi sufficienti a formare una simile prova". Sarà poi compito dei "giudici nazionali assicurarsi che tutti gli indizi prodotti siano effettivamente sufficientemente gravi tali da stabilire l'esistenza di un difetto nel farmaco, tenendo ovviamente conto degli elementi e degli argomenti presentati a propria difesa dal produttore".

Nel caso in questione viene fatto riferimento alle eccellenti condizioni di salute pregresse del signor W., alla mancanza di precedenti familiari e al collegamento temporale tra la vaccinazione e la comparsa della malattia. Nella sentenza, la Corte considera compatibile con la direttiva un regime probatorio che autorizza il giudice a concludere che sussistono un difetto del vaccino e un nesso di causalità tra quest'ultimo e una malattia sulla base di un complesso di indizi che gli consente di ritenere, con un grsdo  sufficientemente elevato di probabilità, che una simile conclusione corrisponda alla realtà.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali