FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Unioni civili, 6mila emendamenti Stepchild, "il giudice potrà indagare"

In nove proposte cattodem la mediazione sulle adozioni. Renzi: "Si discuta ma poi si voti". Dalla Lega Nord 5mila modifiche

Unioni civili, 6mila emendamenti Stepchild, "il giudice potrà indagare"

Sono 6.104 gli emendamenti al ddl Cirinnà sulle unioni civili: circa 5mila sono a firma Lega Nord mentre Forza Italia ha depositato 300 proposte. Una sessantina gli emendamenti Pd: nove arrivano dall'area cattodem. La mediazione di Lumia (laico Pd): il giudice potrà disporre verifiche e indagini dopo la richiesta di stepchild adoption da parte di coppie dello stesso sesso. Renzi: "Riforma irrinviabile: ascoltiamoci fino a ultimo ma poi si vota"

La responsabile Diritti del Pd, Micaela Campana, ha detto che "l'impianto del testo è stato confermato. Gli emendamenti presentati che andranno al vaglio dell'Aula rafforzano la scelta che abbiamo fatto", ha aggiunto.

Alle proposte di modifica si aggiungono 14 ordini del giorno, 3 questioni pregiudiziali e 2 sospensive. Il testo del ddl approderà in Aula a Palazzo Madama il 28 gennaio.

Le modifiche sulla stepchild adoption - Nel testo presentato da Lumia emendando l'art.5 del ddl Cirinnà, si prevede che "il giudice può disporre verifiche e indagini dopo la richiesta di stepchild adoption inoltrata al Tribunale dei minori da parte dell'unione civile di persone dello stesso sesso". In pratica sarebbe questa la mediazione tra le anime Pd sul delicato tema. I poteri di indagine fanno riferimento all'art.57 della legge sulle adozioni del 1983 che prevede, tra l'altro, che l'adozione "realizza il preminente interesse del minore".

Emendamenti Pd: ridotti i richiami al codice civile - In altre tre proposte sempre a firma Lumia, il Pd ha ridotto al minimo qualsiasi rimando alle sezioni del codice civile che disciplinano il matrimonio. Gli emendamenti intervengono, in particolare, sulle cause impeditive dell'unioni civile ex comma 4 dell'articolo 2 del testo, sulle cause di annullamento ex comma 3 articolo 3 e sul regime patrimoniale.


Da Forza Italia 300 emendamenti - "Il gruppo di Forza Italia, sulla base delle decisioni emerse il 13 gennaio dalla riunione dei propri gruppi parlamentari, contrari al testo Cirinnà e convinti che una regolamentazione dei diritti omosessuali non possa portare alla parificazione di unioni civili e matrimoni, e men che mai che si possano ipotizzare adozioni da parte di coppie gay o peggio la turpe pratica dell'utero in affitto, vuole un confronto approfondito e di merito al Senato su questi delicati temi. E proprio per questo gli emendamenti che abbiamo presentato sono circa 300". Lo ha affermato il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri.

Da Idea 100 proposte di modifica - Sono cento invece gli emendamenti presentati dai 4 senatori di "Idea", Gaetano Quagliariello, Carlo Giovanardi, Andrea Augello e Luigi Compagna, e sottoscritti anche dal senatore Mario Mauro dei Popolari per L'Italia. A loro volta, i quattro senatori di Idea hanno sottoscritto i 65 emendamenti presentati da Mario Mauro. In totale, dai cinque esponenti sono stati quindi depositate 165 proposte di modifica al testo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali