FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Tempo reale

Referendum, Viminale: vittoria schiacciante del No e affluenza record | Matteo Renzi rottamato

Il premier ammette la sconfitta e annuncia che andrà da Mattarella per dimettersi. LʼAnpi: "Ha vinto la Costituzione"

Referendum, Viminale: vittoria schiacciante del No e affluenza record | Matteo Renzi rottamato

Secondo i risultati sul referendum costituzionale la vittoria del No è schiacciante. Dai dati del Viminale la vittoria del No è al 59,68% contro il 40,32% del Sì. Il presidente del Consiglio Matteo Renzi da Palazzo Chigi ammette la sconfitta e annuncia le dimissioni dopo le prime proiezioni: "Lunedì pomeriggio salirò al Quirinale". L'Anpi: "Ha vinto la Costituzione". Le opposizioni esultano: "Riscattata la democrazia". Affluenza record: sfiorato 70%.

  • All'estero vince il Sì

    Quando manca ancora lo spoglio di un centinaio di comunicazioni relative al voto all'estero per il referendum, il risultato del voto degli italiani all'estero si attesta intorno al 65% per il Sì e al 35% per il No. Il risultato complessivo del voto (Italia più estero) vede il No al 59,16% e il Sì al 40,84%, con una differenza di circa 6 milioni di voti.

  • Dati definitivi, al No il 60% dei voti

    Il risultato definitivo del referendum nelle 61.551 sezioni in cui si è votato in Italia è stato del 60% per il No e del 40% per il Sì. Alle urne sono andati 31.997.916 elettori pari al 68,48% degli aventi diritto. Sono i dati ufficiali forniti dal Viminale.

  • Affluenza record: sfiorato il 70%

    Una partecipazione altissima oltre ogni previsione. Gli italiani dopo anni di astensionismo rispondono numerosi al quesito per confermare o meno la riforma della Costituzione. E' del 68,48 % l'affluenza registrata alle 23 in Italia, a urne chiuse. Per quanto riguarda gli italiani all'estero, la Farnesina ha reso noto che alla consultazione referendaria hanno preso parte 1.251.728 elettori dei 4.052.341 nostri connazionali aventi diritto al voto, per un'affluenza pari al 30,89%. Alle 12 si erano recati alle urne il 20,14%, mentre alle 19 il 57,24 % degli aventi diritto.

  • D'Alema: Non responsabile votare con caos legge elettorale

    "Ci saranno le dimissioni del Governo, non mi pare che Renzi abbia parlato di dimettersi da segretario. Immagino che se il Governo si dimette, il presidente della Repubblica debba dare in tempi rapidi un nuovo incarico per la formazione del nuovo Governo. Bisogna portare a termine l'iter della legge di bilancio e fare una nuova legge elettorale. Non è responsabile l'idea di andare alle elezioni in questa situazione caotica per le leggi elettorali". Lo ha detto Massimo D'Alema dopo il risultato referendario.

  • Berlusconi: Sì! Ha vinto il No. Riscattata la democrazia

    Silvio Berlusconi sceglie il gioco di parole per un primo breve commento alla vittoria del No al referendum costituzionale. Sfondo azzurro, il volto del leader di Forza Italia sorridente in trasparenza e poi la scritta "Sì! Ha vinto il No. Gli italiani riscattano la democrazia". L'ex premier ha seguito lo scrutinio da Arcore, con accanto i suoi più stretti e fedeli collaboratori. Lunedì, secondo quanto si apprende il messaggio ufficiale, che dovrebbe avvenire con un videomessaggio.

  • Euro in calo dell'1,2% a Tokyo

    L'euro si deprezza di oltre l'1,2% al cambio con lo yen, in apertura di contrattazioni a Tokyo e subito dopo il risultato del referendum in Italia. La valuta nipponica, considerata un bene rifugio nelle fasi congiunturali di instabilità finanziaria, avanza fino a quota 119,50 nei confronti della moneta unica, da valori di 120,20 di venerdì, per poi stabilizzarsi intorno a quota 120.

  • Viminale: "No al 59,45%, mancano oltre 10mila sezioni"

    Secondo i dati del Viminale sono 47.619 le sezioni scrutinate su 61.551. La vittoria del No è al 59,45% (14.334.749) contro il 40,55% del Sì (9.779.496)

  • Di Maio: Con oggi finisce tempo di arroganza al potere

    "E' finito il tempo dell'arroganza al potere. Con questo risultato elettorale è finito il tempo dell'uomo solo al comando". Così in conferenza stampa Luigi Di Maio (M5S).

  • Di Battista: basta parlare di M5s anti-politico

    "Basta con la parola anti-politica associato al M5s. Se c'è un partito antipolitico è il partito che ha votato questa riforma". Così il deputato M5s Alessandro Di Battista in conferenza stampa a Montecitorio dove aggiunge: "Ce l'abbiamo fatta: non ha vinto solo il M5s ma i cittadini italiani".

Commenti

per passaggio tv max 130 caratteri
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali