FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Giorno della memoria, Mattarella: "Non minimizzare i focolai dʼodio"

Nel corso della cerimonia anche la stretta di mano con la neo nominata senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta al campo di sterminio

Giorno della memoria, Mattarella: "Non minimizzare i focolai d'odio"

"Focolai d'odio, di intolleranza, di razzismo, di antisemitismo, sono presenti nelle nostre società. Il nostro Paese e l'Ue hanno gli anticorpi necessari per combatterli; ma sarebbe un errore capitale minimizzarne la pericolosità". E' l'avvertimento del capo dello Stato, Sergio Mattarella, celebrando il "Giorno della memoria" al Quirinale. "La Repubblica e la Costituzione - conclude - sono il baluardo perché tutto questo non possa più avvenire".

La neo nominata senatrice a vita Liliana Segre ha risposto a una bambina che le chiedeva come mai non fosse più voluta tornare nel campo di concentramento in cui è stata internata da ragazzina: "Ci sono certi cancelli e certi fili spinati che la mente e il cuore non possono più superare, da cui non si può più uscire ed entrare...".

In prima fila alla cerimonia accanto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella erano presenti, tra gli altri, i presidenti di Senato e Camera, Pietro Grasso e Laura Boldrini, i ministri Roberta Pinotti, Angelino Alfano, Valeria Fedeli, il sottosegretario Maria Elena Boschi, il sindaco di Roma Virginia Raggi, e il rabbino capo della Comunità ebraica di Roma Riccardo Di Segni.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali