FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Family Day, è guerra dei numeri: "Siamo 2 milioni", ma in piazza non ci stanno

Il numero di partecipanti reso noto dallʼorganizzazione appare poco realistico: secondo i calcoli ufficiali il Circo Massimo può contenere al massimo 560mila persone

Family Day, è guerra dei numeri: "Siamo 2 milioni", ma in piazza non ci stanno

La guerra delle cifre sul "popolo" portato in piazza contagia un po' tutti. E così è stato anche per il Family Day, dove, nonostante una massiccia presenza di manifestanti al Circo Massimo (che però è agibile solo in parte per via di lavori) vede lievitare, per voce degli organizzatori, il numero dei partecipanti: "Siamo un milione!", esultava all'ora di pranzo uno degli organizzatori, Massimo Gandolfini, per poi correggere poco dopo al rialzo la sua stima: "Siamo due milioni!".

Family Day, è guerra dei numeri: "Siamo 2 milioni", ma in piazza non ci stanno

Senza i dati ufficiali della Questura, è però comunque facile calcolare la capienza della piazza. E non solo quella del Circo Massimo, ma di tutte quelle che ospitano a Roma manifestazioni politiche e non.

Come si calcola la capienza di una piazza - Se si mettono infatti a confronto le dichiarazioni degli organizzatori, qualunque sia il colore, con i dati che emergono dalle planimetrie delle piazze romane, risulta evidente la disparità tra realtà e fantasia. Eppure il conto sembra essere semplice, dato che in un metro quadro entrano non più di quattro persone: si prende la superficie totale e si moltiplica per quattro. Tenendo conto, ovviamente, che palco e vie di fuga "rubano" qualcosa. Ecco dunque le capienze:

CIRCO MASSIMO: è la "piazza" romana più capiente con una superficie di 140mila metri quadri. Quindi, la capienza massima è di 560.000 persone. Non è molto usata per manifestazioni politiche. Fu però scelta da Walter Veltroni, nell'ottobre 2008, per il Pd-Day (allora, secondo gli organizzatori, c'erano 2,5 milioni di persone, circa 20 persone a metro quadro) e da Grillo nell'ottobre 2014 ("siamo 500 mila", contro i 150 mila dichiarati dalla Questura).

PIAZZA SAN GIOVANNI: è seconda per grandezza. Ha una superficie di 39.100 mq, con una capienza totale, quindi, di 156mila persone. Piazza un tempo tradizionalmente "sindacale" è oggi utilizzata dai confederali per il concerto del Primo Maggio. E' stata anche la location delle manifestazioni del centrodestra a Roma. Alla manifestazione del Pdl contro Prodi del dicembre 2006 gli organizzatori sostennero che c'erano oltre 2 milioni di persone, cioè' oltre 50 persone su ogni singolo metro quadro.

PIAZZA DEL POPOLO: è al terzo posto, con una superficie di 17.100 mq e, quindi, una capienza di 68.400 persone ma quasi sempre accreditata da chiunque l'ha usata per le proprie manifestazioni capace di contenere oltre 200mila persone, "solo" quattro volte quelle possibili.

PIAZZA NAVONA: è la quarta in ordine di grandezza, con una superficie di 12.970 mq. La capienza teorica è di 51.880 persone. Anche qui, al Viola day del 2010, furono dichiarate 200mila persone presenti.

PIAZZA SS APOSTOLI: ultima per superficie, è di 4.250 mq, con una capienza della piazza vera e propria di 17mila persone. Secondo alcuni calcoli però, può raddoppiare la sua capienza comprendendo i dintorni, essendo quasi una "dependance" di piazza Venezia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali