FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Alcantara, dal 2009 lʼespansione continua

Il boom dellʼazienda si lega al settore automotive

Dal 2009 non si è mai fermata. Alcantara, prima di quellʼanno, era due cose: una località della Sicilia ionica nota per le sue splendide gole; una piccola azienda di tessuti nata nel 1972. Oggi tutti sanno che è unʼazienda italiana di successo, che produce rivestimenti per auto e non solo. Ma oggi tutte le Case auto che vogliono materiali di qualità ‒ tedesche, asiatiche, americane ‒ alzano il telefono per chiamare Alcantara.

Lo stabilimento umbro di Alcantara

Quel che si dice lʼeccellenza del “made in Italy”. E che costringe a diventare più grandi. Così il Presidente e Amministratore delegato di Alcantara, Andrea Boragno, ha annunciato un piano di sviluppo con investimenti per 300 milioni di euro, per rafforzare la capacità produttiva dellʼazienda. La domanda cresce e bisogna poter soddisfare tutti. Investimenti in Italia, nello stabilimento umbro di Nera Montoro (Terni), distribuiti su 5 anni, che porteranno lʼazienda a raddoppiare la capacità produttiva. Nel 2009 Alcantara fatturava poco più di 64 milioni di euro, lʼanno scorso erano il triplo: 185 milioni. Ma alla fine degli investimenti stanziati si arriverà a 320-330 milioni di euro di fatturato annuo.

Il 2009 lʼanno di svolta dunque. Per via del nuovo materiale brevettato che garantisce unʼottima resa e il connubio perfetto tra tecnologia e artigianalità. Ciò ha indotto i vertici dellʼazienda a investire in Sostenibilità, ottenendo sempre nel 2009 la Certificazione di Carbon Neutrality. La prima azienda italiana a poterla vantare. E di successo in successo, anche il numero di addetti crescerà, passando dagli attuali 600 a circa 800 alla fine del quinquennio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali