FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Tagikistan, la storia di Jay e Lauren: i ciclisti sognatori uccisi dallʼIsis

Nel luglio 2017, la coppia aveva deciso di girare il mondo in mountain bike. Il loro viaggio è stato interrotto nel peggiore dei modi da un gruppo di terroristi

"In questo nostro grande magnifico mondo c’è tanta magia da scoprire", scriveva Jay Austin, 29enne americano, prima di partire con la sua ragazza coetanea Lauren Geoghegan per una vera e propria avventura: il giro del mondo in bicicletta. Eppure la magia che riempiva le giornate di questi due ciclisti sognatori è stata spazzata via da un gruppo di terroristi. Nel 369esimo giorno del loro viaggio, il 29 luglio, i ragazzi sono stati coinvolti nel primo attentato (rivendicato ufficialmente) dell’Isis in Tagikistan: insieme ad altri due ciclisti europei sono stati investiti a tutta velocità da una vettura mentre pedalavano.

Come riporta il New York Times, nel luglio 2017 Jay e Lauren avevano deciso di lasciare i rispettivi lavori per conoscere il mondo e raccontarlo attraverso un blog (simplycycling). La coppia aveva attraversato 24 nazioni in tre continenti (dal Sudafrica allo Zambia, dalla Spagna alla Bulgaria) ed era felicissima dell’avventura che stava vivendo, nonostante le difficoltà più o meno comuni (pioggia, caldo, ustioni, infezioni e malaria).

"I media ti raccontano che il mondo è un posto grande e spaventoso, pieno di gente cattiva di cui non fidarsi. Io non me la bevo", scriveva Jay sul blog durante una tappa in Marocco. Eppure, nonostante l'ottimismo, qualcuno di cattivo Jay e Lauren l’hanno incontrato. Purtroppo. Sia loro che gli altri due ciclisti presenti, uno svizzero e uno olandese, hanno perso la vita nel distretto di Danghara.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali