FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Rabbia sciita in Iran, assaltata lʼambasciata saudita a Teheran

Violente proteste dopo la messa a morte dellʼimam Nimr al-Nimr eseguita in Arabia Saudita. Messo a ferro e fuoco anche un consolato a Mashhad

Rabbia sciita in Iran, assaltata l'ambasciata saudita a Teheran

Sotto attacco l'ambasciata dell'Arabia saudita a Teheran: diversi giornalisti iraniani hanno pubblicato su Twitter foto e filmati in cui si vedono bombe incendiare lanciate contro l'edificio, parzialmente in fiamme. Alcuni manifestanti sarebbero penetrati nella sede diplomatica saccheggiandola, secondo le immagini. Le proteste sono scattate dopo la messa a morte dell'imam Nimr al-Nimr.

Rabbia sciita in Iran, assaltata l'ambasciata saudita a Teheran

Arresti per l'assalto all'ambasciata saudita - Secondo fonti dell'agenzia iraniana Tasnim, le forze dell'ordine hanno arrestato alcuni dei responsabili dell'assalto all'ambasciata saudita. A riferirlo sul suo account Twitter il responsabile della redazione Esteri Abas Aslani, postando alcune foto dell'edificio che mostrano dall'esterno alcuni locali in fiamme o devastati dagli assalitori. Nessuno si trovava nell'ambasciata al momento dell'attacco e tutto il personale è indenne, aggiunge.

Fiamme domate, polizia riprende il controllo - Sul posto si sono recati il capo della polizia, la quale ora ha preso pieno controllo della situazione, spingendo fuori tutti i manifestanti, mentre i pompieri sono intervenuti per spegnere le fiamme. Nei mesi scorsi, altre occasioni di alta tensione politica tra Iran e Arabia Saudita avevano dato luogo a manifestazioni non autorizzate di fronte alla sede diplomatica saudita, che si trova nel nord di Teheran ed è protetta più di altre da barriere, filo spinato e rafforzata presenza di agenti in divisa.

Iran, vendetta per l'imam giustiziato: bruciato consolato saudita

Bruciato consolato saudita a MashhadManifestanti hanno protestato violentemente anche a Mashhad, città religiosa nella zona nord-orientale del Paese, i manifestanti hanno dato fuoco al consolato saudita. Le persone si sono riunite davanti alla sede diplomatica e hanno scandito slogan contro le autorità dello Stato arabo. Poi la protesta è diventata violenta: i manifestanti hanno preso la bandiera dell'Arabia Saudita dal palazzo del consolato e l'hanno bruciata, provocando l'incendio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali