FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Migranti, Ue: fondi italiani pro-Turchia fuori dai conteggi del deficit

Bruxelles: "I contributi per lʼemergenza profughi non saranno considerati, come stabilito nellʼaccordo di dicembre tra i 28 Paesi"

Migranti, Ue: fondi italiani pro-Turchia fuori dai conteggi del deficit

I contributi nazionali al finanziamento dei Paesi dell'Unione europea alla Turchia per l'emergenza profughi "non verranno contabilizzati ai fini del deficit di bilancio, in base al Patto di stabilità e di crescita". Lo ha detto il portavoce dell'esecutivo europeo, Margaritis Schinas, che ha ricordato come ciò fosse già stato stabilito nell'accordo raggiunto al vertice di dicembre.

"I contributi nazionali" al fondo di 3 miliardi di euro per la Turchia in relazione all'emergenza rifugiati "non saranno considerati per il calcolo del deficit dei Paesi membri secondo il Patto di stabilità e crescita", questa è la posizione della Commissione europea che "è nota dallo scorso dicembre". Lo ha dichiarato in conferenza stampa il portavoce della Commissione, Margaritis Schinas, citando testualmente una "nota a piè di pagina" del testo degli accordi fatti circolare dopo l'accordo raggiunto a dicembre.

Renzi chiedeva chiarimenti - Non più tardi di venerdì Renzi al termine del colloquio con Angela Merkel aveva detto di attendere chiarimenti. "Stiamo aspettando che le istituzioni europee ci diano risposte sul modo di intendere e concepire questo contributo", aveva puntualizzato, aggiungendo: "Mi auguro che arrivino prima della conferenza di Londra" sulla Siria in programma giovedì prossimo, alla quale lui e la Merkel prenderanno parte.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali