FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Londra, riesce a entrare nella scuola del principe George: arrestata 40enne

La donna è accusata di tentato furto. La polizia rafforza le misure di sicurezza nellʼistituto frequentato dal figlio di William e Kate

Una donna è stata arrestata a Londra perché sospettata di tentato furto nella scuola frequentata dal principe George, il figlio di William e Kate, nipote della regina Elisabetta II. Lo riferisce la polizia britannica. La donna, una 40enne, sarebbe entrata martedì nell'istituto St. Thomas's Battersea e ora è in custodia della polizia. Le autorità hanno annunciato che le misure di sicurezza nell'edificio saranno rafforzate.

Primo giorno di scuola per il principino George senza mamma Kate

Preoccupato e imbronciato con la mano a papà William. Così il principino George d'Inghilterra ha affrontato il suo primo giorno di scuola nella esclusiva Thomas’s Battersea nel sudovest di Londra. Indossa la divisa dell'istituto e il principe William gli tiene in mano lo zainetto, ma manca mamma Kate Middleton, rimasta a casa. Il 4 settembre Kensington Palace (residenza ufficiale dei duchi di Cambridge) aveva annunciato la terza gravidanza della duchessa.

leggi tutto

"Stiamo lavorando con la scuola frequentata da Sua Altezza Reale il Principe George - ha spiegato la polizia londinese - per riesaminare le misure di sicurezza dopo l'incidente". Non vi sono però al momento elementi che facciano immaginare una qualunque minaccia diretta a George o ad altri bambini. L'ufficio stampa di Kensington Palace, dove vivono il principe William con la moglie Kate, ha dichiarato di "essere al corrente del problema". George, quattro anni, terzo in ordine di successione al trono britannico, ha iniziato la scuola materna il 7 settembre nell'istituto frequentato in totale da 560 bambini e bambine tra i 4 e i 13 anni.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali