FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Scuola, firmato il rinnovo del contratto ricerca e istruzione

Previsto un aumento medio per tutto il personale tra gli 80 e i 110 euro lordi, a cui si aggiungono degli arretrati

Scuola, firmato il rinnovo del contratto ricerca e istruzione

E' stato firmato all'Aran il rinnovo del contratto nazionale del comparto istruzione e ricerca. L'aumento medio per tutto il personale sarà tra gli 80 e i 110 euro lordi, a cui si aggiungono degli arretrati. Il 9 febbraio scorso era stata firmata la pre-intesa. "Dopo un lungo iter - commenta il presidente dell'Aran, Sergio Gasparrini - arriviamo alla conclusione di un contratto che riguarda oltre 1 milione di addetti".

L'accordo definitivo arriva dopo la pre-intesa del 9 febbraio scorso, a cui è seguito il via libera del Consiglio dei ministri e della Corte dei conti. Il contratto da' più spazio alla collegialità delle decisioni e alla contrattazione di istituto, modificando in parte alcune delle norme più contestate dalla cosiddetta Buona scuola. Il nuovo Ccnl, tra le altre cose, non prevede un aumento dell'orario di servizio, invariati anche le ferie e i permessi sia per i docenti che per gli Ata. Rinviata a una "successiva sequenza contrattuale" la parte sulle sanzioni disciplinari.

Entusiasti del rinnovo del contratto i sindacati. "Dopo 10 anni di blocco della democrazia e del contratto finalmente arriva un contratto che ci vede convinti di aver fatto un buon lavoro per l'interesse dei lavoratori e della scuola italiana", ha commentato Pino Turi, segretario generale Uil scuola. Dello stesso parere Maddalena Gissi, segretario generale Cisl Scuola: "Una giornata importante, di grande rilievo per il mondo della scuola anche perché é l'ultimo giorno per l'elezione delle Rsu, restituiamo alla categoria un contratto normativo ed economico, pronto per essere rinnovato, da qui si comincia per la nuova piattaforma".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali