FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Salva-banche, nuovo sit-in a Roma Visco: "Avviare revisione del bail-in"

Ma la Commissione europea fa sapere che "non ci sono piani" per cambiare la direttiva sui salvataggi bancari

Salva-banche, nuovo sit-in a Roma Visco: "Avviare revisione del bail-in"

Il comitato vittime del Salva-banche torna a manifestare a Roma per rafforzare l'invito lanciato dai risparmiatori espropriati a "chiudere i conti correnti ancora aperti presso le New Bank, sia quelli in attivo sia quelli in passivo". Il governatore di Bankitalia Ignazio Visco, intanto, auspica una revisione della tecnica di salvataggio del bail in, ma dalla Commissione europea si fa sapere che "non ci sono piani" per cambiare la direttiva.

"La direttiva - ha detto un funzionario della Commissione Ue - è stata adottata nel 2014 con il consenso di una stragrande maggioranza al Parlamento europeo e con l'accordo unanime degli stati membri. Da un anno e mezzo si sa che il bail-in dei creditori avrebbe protetto i contribuenti".

Oltre ad invocare una revisione delle del bain-in, Visco al Forex ha affermato: "L'accordo raggiunto dal Tesoro con la Ue sulla garanzia statale per la cessione dei crediti "non richiede alle banche ulteriori accantonamenti e pone fine all'incertezza dei mesi scorsi".

I mercati, ha detto, "hanno reagito in modo altalenante all'annuncio dell'accordo, un'analisi accurata dei suoi contenuti e dei suoi effetti contribuirà a una valutazione positiva". Visco ha inoltre chiesto alle banche di assegnare risorse alla gestione dei crediti deteriorati altrimenti "occorre attivarsi per affidarne la gestione a operatori specializzati".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali