FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Al via l'Executive Programme di Luiss Business School e TgCom24

Nuove competenze e nuovi professionisti della tv e dell'audiovisivo

Parte una nuova iniziativa formativa che vede Tgcom24 e Luiss Business School , Scuola di business e management dell'Università Luiss Guido Carli , insieme per offrire ai nuovi professionisti dell'audiovisivo strumenti e prospettive professionali al passo con il mercato in trasformazione.

È l' Executive Programme in creatività e gestione dei format televisivi, nato dalla sinergia tra i due rappresentanti del mondo dell'alta formazione e della multimedialità . Una proposta aperta a tutti gli attori del settore, con in comune lo sguardo attento alle necessità del sistema e tutte le nuove competenze, ben rappresentate dal sistema d'informazione integrato e multimediale che è Tgcom24 .

Quella attuale, infatti, è una sfida che vede la trasformazione dei contenuti e della loro costruzione dei processi produttivi, come protagonista assoluta di un settore di cui, anche la fase emergenziale, ha evidenziato la centralità.

Il ruolo dei media ha visto crescere il pubblico e il pubblico in modo costante: dall ' informazione , quale fonte di approvvigionamento di notizie, sino all' intrattenimento , capace di garantire momenti di evasione in una condizione che ci vede tutti passare più tempo tra le mura domestiche.

Il che significa fruire questi contenuti attraverso la tv "tradizionale", ma anche tramite nuovi dispositivi e piattaforme, che entrano a far parte delle nostre abitudini di consumatori con intensità e frequenza sempre maggiore. 

 

In questo contesto, il mercato vede trasformare non solo i linguaggi, ma interi prodotti a partire dai processi produttivi e dalle professionalità che in essi sono coinvolte. Di qui l'intenzione di Luiss LuissBusiness School di proporre una platea di professionisti, anche giovani, un programma che risponda alle loro esigenze nonché quelle del confronto dei media e dell'audiovisivo appena descritto.

Dal focus sulla tv, l'attenzione sarà incentrata su tutto ciò che oggi è fruibile attraverso lo schermo ma anche attraverso i cosiddetti " nuovi media ", dando dunque risalto alla funzione della crossmedialità, alla contaminazione tra linguaggi ma anche e soprattutto tra media, che vede il formato video fare da traino a tutte le nuove modalità di comunicazione.

 

Dalle figure professionali coinvolte nella filiera produttiva come producer producer, addetti alla produzione e post produzione, assistenti di studio e alla regia, sino a chi lavora direttamente sul prodotto, giornalistico e d'intrattenimento, con funzioni di autorali autoralie redazionali. Poi ancora, manager con competenze in ambito editoriale nei vari settori dell'organizzazione d'impresa, dall'ambito gestionale alla comunicazione oggi protagonista, fino alla vasta platea di produttori di contenuti nel mercato della multimedialità e quanti intendano iniziare una nuova iniziativa nel settore dell "audiovisivo.

 

 

L'Executive Programme prevede 120 ore di formazione con la formula week-end , che vedono al centro della didattica l'attuale mercato della tv, dell'audiovisivo e dei format, il ruolo del management e delle nuove figure professionali che lavorano al prodotto, il ruolo dell'infotainment, dei nuovi media e le competenze che questo contesto richiede nel proporre nuovi prodotti nell'ambito dell'informazione e dell'intrattenimento.

L'integrazione tra media tradizionali e nuovi, che hanno originato il nuovo fenomeno della radiovisione, fino alle opportunità offerte dai social sociala partire dalla loro contaminazione con la tv. Relativamente all'informazione, verrà approfondito il (nuovo) newsmaking , con le trasformazioni del racconto e delle esigenze che le redazioni oggi hanno rispetto alle figure professionali da coinvolgere, con competenze molto più diffuse e integrate rispetto al passato.

 

Il tutto accompagnato da workshop in cui confrontarsi con professionisti e con il lavoro su prodotti e nuove proposte. Protagonisti in aula i professionisti di primo piano del settore, con il capitale di competenze e opportunità che rappresentano. A partire dal Comitato Scientifico del Programma composto da  Mauro Crippa , Direttore Generale Informazione di Mediaset; Giancarlo Leone , Presidente Associazione Produttori Audiovisivi; Alberto  Matassino , Direttore Generale Rai; dal  professor Luca Pirolo e da Mario Benedetto , giornalista e docente. 

 

Al potenziamento dei contenuti dell'offerta formativa, anche il coinvolgimento di APA , Associazione Produttori Audiovisivi , punto di riferimento nel panorama nazionale per i produttori di serie televisive, film, intrattenimento, documentari e animazione, partner del progetto.

Un valore aggiunto a cui si somma a quello del network di Luiss Business School, una platea di aziende e realtà di primo piano, a partire dal partner del programma, cui le figure professionali, così formate, saranno destinate.

Considerata l'attuale situazione emergenziale, ogni informazione relativa alla modalità didattica e organizzazione è disponibile su una pagina web  in cui si trovano anche contatti utili per un confronto diretto e in tempo reale con Luiss Business School. Per tutte le informazioni cliccare qui

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali