FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

L'Italia riapre, il nuovo spot Mediaset: "Mascherine sempre e niente assembramenti, ripartiamo in sicurezza"

Nella campagna di sensibilizzazione l'invito ai telespettatori a continuare a rispettare le regole anti-contagio

Da lunedì 26 aprile parte sulle reti Mediaset una campagna per sensibilizzare il pubblico in vista della riapertura delle attività prevista dal governo. Lo spot, realizzato a supporto della ripartenza in sicurezza voluta dalla Presidenza del Consiglio, invita i telespettatori a continuare a rispettare le poche ma fondamentali regole che ci sono ben note. 

Lo spot - Ecco il testo dello spot: "L'Italia riapre. Per non tornare indietro, è necessaria la collaborazione di tutti. Indossiamo sempre la mascherina, anche all'aperto. Manteniamo sempre la distanza di almeno un metro. Evitiamo assembramenti. La libertà di domani dipende da tutti noi. Riprendiamoci il gusto del futuro". 

 

Anche questo spot rientra nelle numerose campagne istituzionali in onda sin dall'inizio della pandemia denominate "Mediaset ha a cuore il futuro", attività che si affiancando alle note iniziative di solidarietà e impegno sociale "Mediafriends-Fabbrica del Sorriso".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali