FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Kevin Spacey dovrà risarcire 31 milioni di dollari a "House of Cards" per le molestie allo staff

L'attore, che era già stato licenziato, dovrà sborsare la somma alla società di produzione della serie per le perdite subìte

Kevin Spacey
ipa

A nulla è valso il ricorso, con le sue molestie sessuali ad alcuni membri dello staff l'attore Kevin Spacey ha provocato un danno (e non solo di immagine) alla produzione della serie tv "House of Cards" e per questo dovrà sborsare 31 milioni di dollari.

L'attore, che si è sempre proclamato innocente, era già stato licenziato.

 



 


Il tribunale di Los Angeles ha infatti ritenuto colpevole l'attore e ha respinto il ricorso: la sua condotta avrebbe provocato la rottura con colpa del contratto cui era legato, con un danno materiale e di immagine.


 


La produzione aveva infatti dovuto interrompere le riprese della sesta stagione della serie, che era stata quindi riscritta per rimuovere il protagonista (in "House of Cards" Kevin vestiva i panni di Frank Underwood, un membro del Congresso assetato di potere che diventava presidente) e accorciata di cinque episodi (da 13 a otto) per rispettare le scadenze, con una perdita di decine di milioni di dollari.


 



TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali