FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Al Bano: "Ylenia? Un dolore che non passerà mai, è una sconfitta"

Il cantante lo confessa a Maurizio Costanzo durante "LʼIntervista" in onda il 18 gennaio in seconda serata su Canale 5

Al Bano: "Ylenia? Un dolore che non passerà mai, è una sconfitta"

"E' una sconfitta, un dolore che non passerà mai". Al Bano parla della scomparsa della figlia Ylenia a "L'Intervista" di Maurizio Costanzo che torna il 18 gennaio in seconda serata su Canale 5. "Il meglio c'era in lei sotto tutti i punti di vista. Parlava e scriveva 4 lingue, era veramente un bel geniaccio", prosegue commosso.

Il cantante parla quindi del rapporto con Romina: "Non è stata la scomparsa di Ylenia a creare la frattura tra me e Romina, anzi ha rappresentato la tregua. Avevo capito che il nostro rapporto, da parte sua, si era frantumato. Non so darmi una spiegazione, né lei me l'ha mai data... evidentemente si era stancata di quel tipo di vita... oggi sono riuscito a ritrovare quell'Al Bano che cantava insieme a Romina divertendoci sul palcoscenico e ancora oggi ci divertiamo, punzecchiandoci, ridendo di noi, che è la cosa più bella che possa esserci... abbiamo recuperato".

 

E quando Costanzo gli chiede se è Loredana Lecciso la sua donna, la risposta no si fa attendere: "Ehm... mó vediamo... io poi non considero mai niente veramente mio perché ognuno è suo e si appartiene...".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali