FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

La tragica maledizione delle Olimpiadi di Londra

Già 16 atleti che hanno preso parte ai Giochi del 2012 hanno perso la vita, 12 uomini e quattro donne

La tragica maledizione delle Olimpiadi di Londra

Con il ritrovamento del corpo di Yulia Balykina, la 31enne campionessa bielorussa di atletica scomparsa il 28 ottobre scorso e trovata avvolta in un cellophane in un bosco, sale a 16 il numero degli atleti morti dopo aver partecipato ai Giochi Olimpici di Londra del 2012, soltanto tre anni fa. Un numero incredibilmente alto considerata la giovane età delle vittime, una coincidenza inquietante.

La tragica maledizione delle Olimpiadi di Londra

Keitani Graham, 32 anni - Ha rappresentato la Micronesia nella lotta greco-romana a Londra 2012, è morto nel dicembre dello stesso anno per un attacco cardiaco


Burry Stander, 28 anni - Dopo il quinto posto ottenuto ai Giochi di Londra, il ciclista sudafricano di mountain bike, campione del mondo under23 nel 2009, è stato investito da un taxi mentre si stava allenando ed è morto


Andrew Simpson, 36 anni - Il velista britannico, medaglia d'oro nella classe Star alle Olipiadi di Pechino 2008 e argento a quelle di Londra 2012, è morto annegato a maggio 2013 a seguito della scuffia della sua imbarcazione durante un allenamento


Yelena Ivashchenko, 28 anni - Medaglia d'oro agli Europei di judo del 2012, nello stesso la russa ha partecipato anche ai Giochi ma senza centrare la medaglia. Si è tolta la vita il 15 giugno 2013.


Billy Ward, 20 anni - Il giovanissimo pugile australiano, che ha rappresentato il suo paese a Londra nella categoria minimosca, si è suicidato all'età di 20 anni il 4 agosto 2013. Soffriva di una forte depressione


Abdelrahman El-Trabily, 24 anni - Lottatore egiziano di greco-romana e professore universitario, è stato assassinato il 16 agosto 2013 mentre partecipava a una manifestazione a supporto dell'ex presidente Mohamad Morsi


Jakkrit Panichpatikum, 40 anni - Il tiratore thailandese, 14esimo a Londra nella distanza da 50 metri, è stato assassinato con colpi d'arma da fuoco mentre era in macchina. La suocera un mese dopo ha confessato di aver pagato per farlo uccidere.


Christian López, 29 anni - Il sollevatore di pesi guatemalteco, che a Londra aveva partecipato nella categoria +105 kg, è morto in seguito alle complicazioni di una polmonite il 6 novembre 2013


Elena Baltacha, 31 anni - La tennista britannica è morta il 4 maggio del 2014 a causa di un tumore al fegato. Solo poche settimane prima si era sposata con il coach di tennis Nino Severino


Besik Kudukhov, 27 anni - Considerato uno dei lottatori più forti degli ultimi anni, il georgiano è stato finalista di grco-romana alle Olimpiadi di Londra ed è morto in un incidente stradale il 29 dicembre del 2013


Alexis Vastine, 28 anni - Pugile francese, bronzo a Pechino e ai quarti di finale a Londra, è morto nell'incidente tra due elicotteri avvenuto in Argentina, dove si trovava con altri atleti per il reality televisivo "Dropped"


Camille Muffat, 26 anni - Quattro volte campionessa europea e oro nei 400 metri a Londra, la nuotatrice francese perse la vita nello stesso incidente aereo avvenuto il 9 marzo di quest'anno.


Daundre Barnaby, 24 anni - Il maratoneta di origine jamaicana aveva corso per il Canada alle Olimpiadi di Londra finendo sesto sui 400 metri, è morto annegato mentre si allenava il 27 marzo 2015


Trevor Moore, 40 anni - Il velista americano, prodiere del 49er USA a Londra 2012, è stato dato per morto il 25 giugno di quest'anno dopo che il suo gommone è stato trovato vuoto nel mare di Miami


Laurent Vidal, 31 anni - Il triatleta francese, giunto quinto ai Giochi londinesi, è morto mentre dormiva a causa di un attacco cardiaco lo scorso 10 novembre. Già in passato aveva avuto problemi di cuore.


Yulia Balykina, 31 anni - L'ultimo caso è quello della campionessa bielorussa di atletica, il cui corpo è stato ritrovato in un bosco. La polizia di Minsk sta indagando, i sospetti si concentrano sull'ex fidanzato Dimitri V.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali