FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Djokovic, i legali: esenzione vaccino per infezione Covid a dicembre

Depositato in tribunale a Melbourne il documento con cui i legali cercano di ottenere il ribaltamento dell'annullamento del visto per l'ingresso in Australia

djokovic
Getty Images

Il tennista numero uno al mondo Novak Djokovic è stato esentato dalla vaccinazione anti-Covid perché ha contratto il virus a dicembre, secondo quanto affermato dai suoi avvocati in un documento depositato in tribunale a Melbourne. "La data del primo test positivo per la PCR Covid è stata registrata il 16 dicembre 2021", spiega l'atto il cui obiettivo è quello di ribaltare l'annullamento del visto per entrare in Australia.

Il numero uno al mondo di tennis Novak Djokovic ha chiesto di essere trasferito dall'hotel di Melbourne trasformato in struttura per viaggiatori irregolari in modo da potersi allenare per gli Australian Open: lo hanno detto i suoi avvocati. Djokovic è stato ospitato al Park Hotel sin dal suo arrivo nel Paese "nonostante le sue richieste di trasferimento", hanno affermato i suoi avvocati nella richiesta di annullamento della cancellazione del visto depositata oggi al tribunale federale australiano.

 

Federazione australiana tennis: "Fatto un ottimo lavoro" - Il patron della federazione australiana di tennis, Craig Tiley, ha elogiato il "lavoro incredibile" della sua squadra dopo i problemi di visto incontrati da Novak Djokovic, in un video privato pubblicato dal quotidiano di Sydney Daily Telegraph. "Ci sono molte dita puntate e molte colpe, ma posso assicurarvi che il nostro team ha fatto un lavoro incredibile", dice Tiley rivolgendosi alla telecamera in un video destinato alla comunicazione interna ma reso pubblico dal sito web del quotidiano australiano.

 

"Purtroppo negli ultimi due giorni c'è stato un caso che ha coinvolto due giocatori, Novak in particolare", ha detto Tiley nel video. "Comprendiamo la situazione attuale e stiamo lavorando a stretto contatto con Novak e il suo team, nonché con altre persone e il loro team che si trovano in questa situazione", aggiunge. Il responsabile di Tennis Australia spiega che la federazione aveva scelto di non affrontare pubblicamente la questione a causa del ricorso presentato da Djokovic. Ma Tiley assicura che il suo team ha fatto "tutto ciò che poteva fare secondo tutte le istruzioni fornite loro".

 

La federazione di tennis ospite degli Australian Open è stata accusata di aver fuorviato i giocatori sugli obblighi di vaccinazione contro il Covid-19 per entrare nel Paese. In una nota inviata ai giocatori e pubblicata da diversi media australiani, l'organizzazione ha assicurato che una persona che ha recentemente contratto il Covid potrebbe beneficiare di un'esenzione dall'obbligo di vaccinarsi completamente. Il governo australiano, tuttavia, ha chiarito che questa disposizione è valida solo per i residenti australiani, non per i cittadini stranieri che desiderano entrare nel Paese.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali