FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Chiamatemi Francesco", il primo film sul Papa arriva nelle sale

La pellicola di Daniele Luchetti sulla vita di Bergoglio al cinema dal 3 dicembre: su Tgcom24 il trailer in esclusiva. La pellicola sarà presentata in anteprima mondiale in Vaticano lʼ1 dicembre

"Chiamatemi Francesco", il primo film sul Papa arriva nelle sale

"Chiamatemi Francesco", il primo film sulla vita del Papa, arriva nelle sale il 3 dicembre. Su Tgcom24 in esclusiva il trailer della pellicola di Daniele Luchetti, prodotta da TaodueFilm e distribuita da Medusa, che sarà presentata in anteprima mondiale in Vaticano l'1 dicembre. Pier Silvio Berlusconi e i vertici di Mediaset hanno subito sostenuto il progetto di un'opera cinematografica di respiro globale che verrà commercializzata in tutto il mondo.

"Chiamatemi Francesco", il primo film sul Papa arriva nelle sale

Il film ripercorre la vita del Santo Padre dalla giovinezza fino al 13 marzo 2013, giorno dell'elezione a Pontefice. E' il racconto emozionante e coinvolgente che ci farà conoscere il percorso che ha portato un figlio di emigrati italiani in Argentina, Jorge Bergoglio, dalla vocazione attraverso gli anni bui della dittatura militare e l'intensa opera pastorale nelle periferie di Buenos Aires, a diventare la guida della Chiesa Cattolica.

Una storia mai vista e tutta da raccontare. Che tutto il mondo, anche quello laico o di altre confessioni, attende con grande interesse. L'idea di raccontare la vita di questo Papa è venuta al produttore Pietro Valsecchi, fondatore della casa di produzione TaoDue, pochi mesi dopo l'elezione al Soglio Pontificio, quando è apparsa chiara la portata storica di questa figura.

Una pellicola con cast internazionale ma regista italiano, dedicato al primo pontefice proveniente dal continente americano, una figura che unisce aree del mondo, lingue, culture, generazioni e classi sociali diversissime tra loro. Il progetto si è rivelato molto impegnativo e ha richiesto 15 settimane di riprese in Argentina, Germania e Italia, 3.000 comparse, innumerevoli ricerche storiche e religiose per una pellicola che vuol coniugare il necessario rispetto delle verità storiche con un linguaggio cinematografico emozionante.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali