FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Pino Daniele, la compagna Amanda: "Fu lui a volere andare a Roma"

Intanto il cantautore è stato cremato. Le ceneri consegnate ai parenti. Da lunedì 12 gennaio saranno esposte al Maschio Angioino di Napoli...

- "Fu lui ad ordinarmi di portarlo a Roma", così Amanda Bonini, la compagna di Pino Daniele, rompe il silenzio e racconta all'ANSA le ultime ore di vita del cantautore, scomparso il 4 gennaio, per smentire le illazioni circolate nei giorni scorsi. Intanto Pino è stato cremato al cimitero di Prima Porta, a Roma. Le ceneri sono già state consegnate ai parenti e dal 12 gennaio saranno esposte al Maschio Angioino di Napoli per una decina di giorni.

    Sentita anche nell'ambito dell'inchiesta della procura di Roma che indaga per omicidio colposo (il procedimento contro ignoti), la donna ha anche ribadito che il testamento non "la riguarda".

    "Quella sera", spiega, "è entrato in macchina con le sue gambe dopo avere parlato anche con il suo cardiologo. Ho fatto quello che mi ha ordinato di fare. Tenevo alla sua vita più che alla mia. Ho messo a repentaglio la mia vita per inseguire l'unica possibilità che avevo di salvarlo". Amanda è molto scossa e ha deciso di lasciare la casa nella campagna tra Orbetello e Magliano (Grosseto), dove viveva con Pino Daniele. "Avevo una mia casa sul lago di Bolsena (Viterbo) prima di venire qui", racconta. "Pensavo di non tornarci più perchè la mia casa è dove è la persona che amo. Pino è nel mio cuore e ci resterà per sempre. Io sono dove è lui. Ma se lui non è più qui, io non starò più qui". "Quello che fa male", infine aggiunge, "sono anche le tante ricostruzioni, e qualche illazione, circolate in questi giorni".

    In quanto alla questione legata al testamento Amanda, per scansare ogni dubbio, butta le mani avanti e chiarisce: "Sono una persona semplice, umile. Non ho mai preteso nulla. Io e Pino ci siamo scambiati sempre e soltanto amore. Mai pensato di avere le sue cose. Era una persona di una bonta' infinita. Se ha scelto di vivere con me ci sarà' un motivo".

    Le ceneri del cantautore saranno intanto a Napoli da lunedì 12 gennaio "per volontà di tutta la famiglia dell'artista", ospitate nella Sala dei Baroni al Maschio Angioino "scelto perché simbolo della città e vicino a quei luoghi che hanno dato l'ispirazione a Pino per scrivere Napule e'". Chiunque lo desideri, si sottolinea nella nota, "potrà rendere l'ultimo saluto a Pino Daniele nei giorni di apertura al pubblico dalle 9 alle 18. Dopo le ceneri dell'artista verranno portate in Toscana, per trovare l'ultimo riposo a Magliano (Grosseto), come da "precisa volontà testamentaria di Pino Daniele".

    La ex moglie: "Presto per parlare di testamento" -"E' presto per il testamento. La volontà di Pino di riposare in pace a Magliano era nota a me e ai suoi figli, ma non c'entra con il testamento". Lo ha spiegato Fabiola Sciabbarasi, seconda moglie di Pino Daniele. "Non abbiamo idea - aggiunge - di quando si avranno notizie sull'eredità. Vogliamo solo evitare ogni tipo di speculazione"


    TAG:
    Pino Daniele
    Maschio Angioino
    Napoli