FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cannes 2018, "Lazzaro felice" di Alice Rohrwacher conquista il pubblico

Proiezione trionfale per la pellicola diretta dalla regista italiana

Cannes 2018, "Lazzaro felice" di Alice Rohrwacher conquista il pubblico

Proiezione trionfale, con dieci minuti di applausi, per "Lazzaro felice" di Alice Rohrwacher, uno dei film italiani in corso per la Palma d'oro al 71.mo Festival di Cannes. "Ho ultimato il film solo mercoledì, venire qui era davvero una scommessa - ha detto la regista emozionata -: un film bislacco e libero". Protagonista del film è Nicoletta Braschi, accompagnata sul red carpet da uno scatenato Roberto Benigni.

La Rohrwacher ha dedicato gli applausi ricevuti a Ermanno Olmi, il "Mastro" come lo chiama lei, "il cui sguardo ci manca. Avevo forte il desiderio di fargli vedere il film e purtroppo non ho fatto in tempo". Nella storia di 'Lazzaro felice', un animo buono oltre ogni razionalità in una storia che parte da un medioevo recente per arrivare ad un medioevo presente, c'è forte una dimensione religiosa, "nel senso preistorico del termine, la vicenda di San Francesco - continua la Rohrwacher - è sicuramente uno spunto, come pure un libro per bambini che mi aveva stregato, di Chiara Frugoni, in cui un lupo non mangia il protagonista perché capisce che è buono, così come accade al mio Lazzaro".

Adriano Tardiolo, il protagonista al suo debutto cinematografico, è proprio come la Rohrwacher lo rappresenta: occhi felici sul mondo. "Lazzaro non giudica - prosegue la regista - ma ha una fiducia incondizionata nel prossimo. E anche se la mia è una fiaba, io lazzari così nella realtà li ho incontrati davvero. Lazzaro e' una persona concreta, ma anche un simbolo, quello della possibilità di stare al mondo e fidarsi degli uomini". La regista racconta che questa "era una storia urgente perché la mezzadria è finita solo nel 1982 e io ho vissuto quell'epoca e prima che questa memoria contadina sparisca mi piaceva testimoniarla. Non penso affatto che bisogna tornare al passato, ad un mondo arcaico, quello era un medioevo e aveva bellezze e amarezze, che ho cercato di mostrare nella prima parte del film, così come ci sono oggi".

"Lazzaro felice" è una storia temporalmente volutamente confusa che arriva fino all'oggi, facendo capire l'evoluzione rapida degli ultimi vent'anni del nostro paese. "Elsa Morante diceva che siamo passati dal primo medioevo al secondo medioevo, ho pensato di raccontare questo passaggio ma in realtà mentre tutto cambia, in realtà tutto resta com'è". E' una storia che la regista non esita a definire una fiaba, con i buoni e i cattivi, come la terribile marchesa interpretata da Nicoletta Braschi. "Sono ancora commossa per il film, che mi ha toccato corde profonde - ha detto l'attrice, accompagnata a Cannes da Roberto Benigni - ho cercato di passare al personaggio tutto il disgusto che provavo per lei". Il viaggio nel tempo e senza tempo di Lazzaro felice capita l'indomani della marcia delle donne sulla Montee des Marces alla quale hanno partecipato sia Alice che Alba Rohrwacher. "L'emozione di ieri - sottolinea Alice - è stata reale e simbolica al tempo stesso, è un'immagine che parla, lasciamola ora lavorare. Essere qui è uno dei risultati, anche se la selezione di Fremaux non è stata certo di genere quanto di sguardi sul mondo".

Cannes 2018, Benigni scatenato sul red carpet di "Lazzaro felice"

Roberto Benigni show sul red carpet del 71.mo Festival del cinema di Cannes. L'attore e regista toscano ha accompagnato la moglie Nicoletta Braschi protagonista del film "Lazzaro felice", di Alice Rohrwacher. E di fronte ai flash dei fotografi si è scatenato.

leggi tutto

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali