FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Cannes 2016, una generazione on the road in "American Honey" con Shia Labeouf

In corsa per la Palma dʼoro al Festival il film della regista Andrea Arnold

Cannes 2016, una generazione on the road in "American Honey" con Shia Labeouf

Vendite porta a porta, festini a luci rosse, crack, birra ed erba nel film della regista inglese Andrea Arnold, "American Honey", in corsa per la Palma d'oro al Festival di Cannes. Shia Labeouf e Sasha Lane, alla sua prima volta come attrice, sono i protagonisti di questa pellicola sulla subcultura made in Usa e on the road.

Tanta bella musica, da Sam Hunt a Kevin Gates, da Lee Brice a Juice J., e una colonna sonora composta di canzoni che raccontano il meglio il country del 2015 e delle hit del cosiddetto trap (genere musicale vicino all'hip-hop) che viene dal Sudamerica in un film che è il racconto on the road di una generazione. Protagonista è Star (Sasha Lane) che si unisce ad un gruppo itinerante di ragazzi "disadattati", che, oltre a vendere abbonamenti a riviste, si da' a feste a luci rosse, piccoli furti e amori improvvisati. Per unirsi al gruppo, Star lascia senza troppi rimorsi due figli piccoli a casa e vive questa avventura con una disinvoltura più che superficiale. Per lei poi un amore complicato con il dinamico e folle Jake (Shia Labeouf), contrastato dalla bella e spietata manager del gruppo (Riley Keough).

E poi tante avventure nel segno di un'inconsapevole trasgressione. Andrea Arnold, due volte Premio della giuria per "Red Road" e "Fish Tank", si è ispirata a un articolo del New York Times del 2007 dal titolo 'Porta a porta, lunghi viaggi e magre ricompense' scritto da Ian Urbina. Affascinata da questa subcultura, la Arnold ha seguito per circa un anno uno di questi gruppi facendo la loro vita, dormendo nei loro stessi alberghi, seguendo tutte le loro avventure e utilizzando alcuni di loro, esattamente dodici, per le riprese.

"American Honey", regista e cast sulla Croisette

Sulla Croisette intanto arrivano anche Russell Crowe e Ryan Gosling, detective senza scrupoli il primo, goffo investigatore privato il secondo, protagonisti del comedy thriller "The Nice Guys" (di Shane Black, il regista di "Iron man 3"). Due super attori, per la prima volta insieme nei panni di due detective in puro stile anni Settanta che indagano sul misterioso suicidio di una pornostar. "Ricordano Bud Spencer e Terence Hill", commenta un giornalista americano. "Vedete c'è chimica tra loro", dice il regista Shane Blake. "E' nata una nuova coppia comica", avrà un futuro? "Siamo uomini impegnati", risponde Crowe. "Sono disposto a parlarne, quanto mi date?", prosegue stando al gioco Gosling. Nel film anche Matt Bomer e Kim Basinger. Il film esce in Italia l'1 giugno.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali