FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Julie Andrews, lʼindimenticata Mary Poppins compie 80 anni

Lʼattrice britannica festeggia portando in teatro uno dei suoi successi, "My Fair Lady", in scena a Sydney nel 2016

Julie Andrews, l'indimenticata Mary Poppins compie 80 anni

Julie Andrews compie 80 anni e nonostante l'età avanzata, l'indimenticata interprete di "Mary Poppins", non ha intenzione di fermarsi. Dopo ruoli che hanno fatto la storia del cinema e le hanno regalato tanti premi, tra cui un Oscar, nel 2016, l'attrice e cantante britannica porterà uno dei suoi successi al teatro dell'Opera di Sydney: la Andrews dirigerà "My Fair Lady", musical che interpretò a Broadway per la prima volta nel 1956.

Julie Andrews, l'indimenticata Mary Poppins compie 80 anni

Una vita nel segno del canto e della recitazione per Julie Andrews, che fa emergere il suo talento da attrice e la voce da soprano ancora bambina. Figlia di due artisti di strada londinesi, la Andrews è nota al grande pubblico per due classici del cinema come "Mary Poppins" e "Tutti insieme appassionatamente", ma prima di incontrare lo straordinario successo derivato dalle due pellicole, l'attrice si era fatta conoscere in teatro. "Avevo diciannove anni quando sono salita su un palcoscenico a Broadway, e da allora, praticamente non sono più scesa", racconterà parlando di musical come "The Boy Friend" e "My Fair Lady".

Poi sono arrivati l'adattamento televisivo di Cenerentola e il successo al cinema. "Mary Poppins" (1964) la portò all'Oscar a soli 27 anni, nel 1965, anno in cui è di nuovo una amorevole e canterina tata in "Tutti insieme appassionatamente". Reciterà poi in "Tempo di guerra, tempo d'amore", "Millie", ma anche successi non legati al genere musical, come "Il sipario strappato" (1966) di Alfred Hitchcock, in cui è accanto a Paul Newman o "Il seme del tamarindo" insieme a Omar Sharif, diretta dal suo secondo marito Blake Edwards.

Nella vita di Julie Andrews non ci sono però solo gioie e successi. Nel 1997, subisce un'operazione chirurgica che le fa perdere i suoi cinque ottavi da soprano. A seguito di quell'incidente - per cui qualche anno dopo, nel 2000, vince la causa contro i medici che effettuarono l'intervento - la Andrews fu costretta a un lungo ricovero in una clinica psichiatrica per superare il trauma. "Cantare è una cosa che mi manca immensamente", dirà in quel periodo.

Nemmeno il periodo buio l'abbatte. Torna al cinema in "Pretty Princess", accanto a Anne Hathaway e poi dà la voce alla regina di "Shrek" e alla nonna di "Cattivissimo me". Si dedica anche alla scrittura, pubblicando una biografia in cui racconta il cattivo rapporto con il patrigno, alcolizzato, che tentò di abusare di lei e una serie di libri per bambini.

Julie Andrews è stata sposata due volte. Tra il 1959 e il 1967 con Tony Walton, con il quale ebbe una figlia, Emma, e poi dal 1969 sino alla sua morte, con il regista Blake Edwards, che aveva già due figli, da una precedente relazione. Insieme adottarono due ragazze vietnamite nel 1974 e 1975.

Nella sua carriera, la Andrews ha ricevuto tanti riconoscimenti, non solo l'Oscar come miglior attrice protagonista per "Mary Poppins", ma anche un Bafta, cinque Golden Globe, tre Grammy e due Emmys.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali