FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Spike Lee sarà presidente della giuria a Cannes: primo afroamericano della storia del festival

"Sono onorato di essere la prima persona nella diaspora africana negli Stati Uniti ad assumere questa funzione", ha dichiarato il regista


oscar 2019 spike lee prince

Spike Lee è stato scelto come presidente della giuria del la 73.esima edizione del Festival del cinema di Cannes, in programma dal 12 al 23 maggio 2020. E' il primo uomo di colore a occupare il prestigioso ruolo, che lo scorso anno fu del cineasta messicano Alejandro Iñarritu. "Sono onorato di essere la prima persona nella diaspora africana negli Stati Uniti ad assumere questa funzione" ha dichiarato il regista americano 62enne. 

"Quando sono stato chiamato, non potevo crederci, ero felice, sorpreso e orgoglioso allo stesso tempo", ha dichiarato Lee, che nei suoi film ha trattato anche tematiche politiche e sociali come il razzismo e la violenza.

 

Nel 2018, dopo un'assenza di 22 anni, Spike Lee ha fatto ritorno in Concorso sulla Croisette con l'acclamato "BlacKkKlansman", poi premiato col Gran Prix della Giuria.

 

Il Presidente di Cannes Pierre Lescure e il direttore artistico Thierry Frémaux hanno celebrato la scelta, dichiarando: "La prospettiva di Spike Lee ha più valore che mai. Cannes è dimora naturale e cassa di risonanza globale per coloro che risvegliano le menti e danno uno scossone ai pregiudizi. La personalità fulminante di Spike Lee scuoterà gli animi. Che tipo di Presidente sarà? Lo scoprirete a Cannes!".

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali