FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Avril Lavigne emoziona nella sua prima uscita pubblica dopo la malattia

La cantante da un anno combatte contro il morbo di Lyme, a Los Angeles ha cantato un brano per dare forza e coraggio alle persone che soffrono

Avril Lavigne emoziona nella sua prima uscita pubblica dopo la malattia

Ha emozionato tutti con il brano "Fly" scritto per l'occasione. Avril Lavigne è tornata a cantare, sul palco dello stadio olimpico di Los Angeles, ai Special Olympics World Games. Abito nero e lungo, microfono e tanta voglia di far sentire la sua presenza, la cantante è stata applauditissima. Qualche mese fa al magazine "People" aveva rilasciato una intervista shock, in cui parlava della lotta al morbo di Lyme che l'ha colpita. Adesso sta meglio.

Avril Lavigne emoziona nella sua prima uscita pubblica dopo la malattia

"E' stato un anno duro in cui ho combattuto contro il morbo di Lyme e sono felice di essere tornata sul palco. Grazie per avermi voluta qui. Ho scritto Fly per incoraggiare le persone che stanno affrontando delle sfide, per dare coraggio e forza", ha scritto su Instagram subito dopo l'esibizione. Con tanto di foto, che la ritrae di nuovo in ottima forma. Per fortuna la paura sembra passata.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali