FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Zanzara tigre, in ben 67 province italiane infestazione ai massimi livelli

Questʼinsetto, attivo durante il giorno, ha unʼelevata aggressività nei confronti delle persone

L’estate è arrivata. E con l’aumento delle temperature, la zanzara tigre inizia a farsi davvero sentire nelle città. Nella settimana dal 26 luglio all’1 agosto, saranno ben 67 le province del nostro Paese le aree più attaccate dal temuto insetto volante. In una scala di intensità da 0 a 4, la maggior parte sarà così colpita dall’indice potenziale di infestazione più alto.

I dati

Codice rosso in tutte le province di Puglia, Umbria e Basilicata, regioni interamente prese d'assalto. Quasi completamente attaccate anche Sicilia (dove si salva però Palermo), Sardegna, Calabria, Campania, Marche, Abruzzo, Friuli Venezia-Giulia, Emilia-Romagna e Liguria. Allarme alto chiaramente anche in Lombardia: molte le province con allerta massima, tra cui Milano. Lo stesso vale per il Lazio, dove si registra indice 4 anche a Roma. Piemonte colpito a metà con Torino al livello 2, in gran parte il Veneto. Per la Toscana, codice 3 a Firenze. Colpite a livello intermedio Molise e Trentino Alto-Adige. Codice bianco in Valle d'Aosta.

 

Zanzara tigre, la mappa della sua diffusione

Zanzara tigre provincia per provincia

La zanzara tigreLa zanzara tigre è lunga dai 5 ai 10 millimetri e vistosamente tigrata di bianco e nero. E' un insetto attivo durante il giorno, sviluppatosi negli ambienti urbani, quindi sempre a contatto con l'uomo verso cui dispone un'elevata aggressività. L'aedes albopictus, nota appunto come zanzara tigre, può trasmettere anche virus ed epidemie, ma è inoltre importante nella medicina veterinaria.

L'influenza di alte temperature e pioggeSecondo Valeria Paradiso, responsabile tecnico di Anticimex Italia "vi sono due aspetti climatici fondamentali che influenzano la proliferazione delle zanzare: le temperature e le piogge. Quando le temperature medie sono intorno ai 25°C, la zanzara può completare un ciclo di sviluppo in meno di 10 giorni. Ecco perché solitamente i picchi di massima densità si hanno solitamente nei periodi estivi. Le piogge abbondanti e frequenti innalzando il livello dell'acqua, determinano schiuse massive e creano molti focolai nuovi.” I dati, forniti dal bollettino di Vape Foundation, sono stati divulgati proprio da Anticimex Italia, azienda specializzata nei servizi di igiene ambientale.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali