FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Italia, dieci volti e un 2015 da ricordare

Ori, storiche prime volte, emozioni esaltanti: è stato un anno da incorniciare per i colori azzurri. Dieci personaggi che ci hanno fatto sognare

Italia, dieci volti e un 2015 da ricordare

1) FLAVIA PENNETTA - Al numero uno della nostra classifica c'è la vincitrice degli US Open 2015, seconda italiana di sempre (dopo la Schiavone al Roland Garros) ad essersi aggiudicata un torneo del Grande Slam. Battendo la Vinci in una storica finale tutta italiana, è diventata, a 33 anni, la tennista più longeva nella storia del tennis mondiale ad aggiudicarsi per la prima volta uno Slam. Col trionfo americano ha chiuso in bellezza una carriera in cui ha vinto 11 tornei WTA in singolare e 17 in doppio (tra cui l'Australian Open 2011), accumulando negli anni circa 14 milioni di dollari di montepremi. Un simbolo dell'Italia nel mondo.


2) TANIA CAGNOTTO
- Secondo gradino del podio per la più grande tuffatrice italiana di tutti i tempi, che nel 2015 ha finalmente coronato il sogno della medaglia d'oro iridata ai Mondiali in Kazan. Trionfando nella gara del trampolino da 1 metro, la bella bolzanina è diventata la prima donna italiana ad aver conquistato una medaglia mondiale nei tuffi e l'unica ad aver vinto una medaglia d'oro, oltre ad essere la tuffatrice europea con il maggior numero di podi in carriera. A livello europeo infatti Tania non ha rivali, come dimostrano i due ori vinti a giugno agli Europei di Rostock, il secondo dei quali con Francesca Dallapè, con cui forma la coppia più longeva e vincente nel mondo dei tuffi


3) VALENTINO ROSSI - L'anno si è chiuso in modo molto amaro per il Dottore, beffato dal biscotto iberico cucinato da Marquez e Lorenzo, ma le emozioni e i sorpassi che il numero 46 ha saputo regalare ai tifosi italiani (e non solo) rimarranno per sempre nella storia di questo sport, forse anche più di quanto avrebbe fatto il (pur meritatissimo) decimo titolo. Restano negli occhi la rimonta in Argentina dall'ottavo posto con sorpasso finale su Marquez, i due successi in Qatar e Gran Bretagna con il podio tutto colorato di azzurro e, purtroppo, anche l'atteggiamento antisportivo di Marquez.

Italia, dieci volti e un 2015 da ricordare

4) GREGORIO PALTRINIERI - Il Collare d'oro ricevuto dal premier Renzi testimonia l'anno fantastico vissuto dalla più grande speranza olimpica del nuoto italiano, che nel 2015 ha stabilito record su record e vinto quasi tutto. Ai Mondiali in Russia ha conquistato l'argento negli 800 metri stile libero col nuovo record europeo e vinto, prima volta nella storia per un italiano, la medaglia d'oro dei 1500 m. Agli Europei in vasca corta ha vinto l'oro abbassando lo storico record del mondo di Grant Hackett di 2 secondi.


5) ALDO MONTANO - DIEGO OCCHIUZZI - LUCA CURATOLI
- Campioni del mondo, cinque volte campioni del mondo. Dopo Venti lunghissimi anni di attesa, l'Italia della sciabola trionfa di nuovo ai Mondiali con Montano, Curatoli e Occhiuzzi (e Berrè in panchina). Battere in finale i padroni di casa della Russia sembrava off limits, ma i nostri ragazzi hanno compiuto un vero e proprio capolavoro. Soddisfazione particolare per Aldo Montano, alla sua ultima gara mondiale dopo ben dieci edizioni.


6) FEDERICA PELLEGRINI - Con l'incredibile argento sui 200 m stile libero conquistato il giorno del suo 27esimo compleanno ai Mondiali di Kazan, la Pellegrini è diventata la prima e unica atleta della storia a salire sul podio in sei edizioni iridate consecutive. Il giorno seguente con una fantastica rimonta nell'ultima vasca ha trascinato la staffetta azzurra all'argento, prima storica medaglia tricolore ai Mondiali. Agli Europei in vasca corta di fine anno ha vinto l'oro sui 200 m sl 10 anni dopo la prima volta e conquistato la 40esima medaglia internazionale in carriera.


7) ROSSELLA FIAMINGO - Il 2015 è stato l'anno dei record per la 24enne siciliana, che è diventata la prima spadista italiana a vincere due Mondiali nella spada femminile individuale e la terza spadista al mondo dopo Mariann Horvath ('91-'92) e Laura Flessel-Colovic ('98-'99) ad aggiudicarsi due titoli mondiali consecutivi. Inoltre con il trionfo di Mosca la Fiamingo ha riportato in Italia la medaglia d'oro nella spada individuale 25 anni dopo l'ultima e unica italiana (Elisa Uga) che ci era riuscita.


8) ROBERTA VINCI - La tennista tarantina quest'anno ha regalato un sogno a tutti gli italiani. La vittoria in rimonta contro Serena Williams (che puntava decisa al Grande Slam) nel penultimo atto degli US Open passerà alla storia come una delle vittorie a sorpresa più clamorose dello sport. L'impresa le ha regalato la prima finale di uno Slam in carriera, poi persa contro l'amica Pennetta. La Vinci è tutt'oggi la prima ed unica tennista italiana ad aver vinto almeno un torneo su tutte le superfici di gioco (cemento, terra e erba)


9) ARIANNA FONTANA - Dopo aver emozionato l'Italia con gli exploit di Sochi (un argento e quattro bronzi), la pattinatrice di short track ha disputato in Russia il miglior Mondiale della sua carriera conquistando una medaglia in tutte le discipline: l'oro sui 1500, il bronzo sui 500, sui 1000 e nella staffetta le hanno assicurato il secondo posto e la medaglia d'argento finale. Come riconoscimento per una stagione speciale a fine anno è arrivato anche il Collare d'Oro.


10) SIMONE RUFFINI - L'italia centra una storica doppietta oro-bronzo nei 25 km di fondo ai Mondiali di nuoto in Kazan e sul gradino più alto del podio sale Simone Ruffini. Dopo aver cantato l'inno di Mameli, il 26enne marchigiano ha mostrato un foglio con la proposta di matrimonio per la fidanzata: "Aurora mi vuoi sposare?". Dagli spalti la Ponselè, anche lei nuotatrice, ha risposto emozionata mimando la forma di un cuore con le dita.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali