FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Selfie contro Sala: le "facce inquietanti" del centrodestra milanese

Sui social sputano foto con la smorfia di Mariastella Gelmini e altri politici in risposta alle accuse di del candidato del centrosinistra

Selfie con l'hashtag "Salastaisereno", "inquietantipersala" e "Parisisindaco": così il centrodestra ha replicato alle accuse di Beppe Sala, il candidato sindaco del centrosinistra a Milano, secondo cui dietro il suo avversario Stefano Parisi ci sarebbero facce inquietanti.

Selfie contro Sala: le "facce inquietanti" del centrodestra milanese

Sui social sputano foto con la smorfia di Mariastella Gelmini e altri politici. E' la risposta alle accuse di Beppe Sala contro il suo avversario alle prossime amministrative

leggi tutto

I selfie contro Sala - E cosi' su Facebook e Twitter sono spuntate le fotografie di in consiglio comunale del leghista Alessandro Morelli con gli azzurri Pietro Tatarella e Alan Rizzi con smorfia, quella di Silvia Sardone con la mano ad artiglio, quella del consigliere di Forza Italia Gianluca Comazzi con il cartello 'Ciao Sala!!!' e persino quella dell'ex vicesindaco Riccardo De Corato (Fdi) e della coordinatrice regionale Mariastella Gelmini.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali