FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Scuola, Azzolina: "Oltre 50mila assunzioni, potremo ridurre il numero degli alunni per classe"

Il ministro dellʼIstruzione firma lʼordinanza che stabilisce i criteri di ripartizione delle risorse per lʼorganico aggiuntivo previste dal decreto Rilancio

Oltre 50mila posti in più fra docenti e personale Ata, con una priorità per la scuola dell'infanzia e la primaria. E' quanto prevede l'ordinanza firmata dal ministro dell'Istruzione, Lucia Azzolina. "Grazie a questo incremento di organico potremo finalmente superare quelle norme che hanno portato al sovraffollamento delle classi. Con il decreto Rilancio abbiamo infatti previsto la possibilità di ridurre progressivamente il numero di alunni per classe".

"Dopo aver ultimato tutti i passaggi istituzionali e con le forze sociali - ha spiegato Azzolina - ho firmato l'ordinanza che stabilisce i criteri di ripartizione delle risorse per l'organico aggiuntivo previste dal decreto Rilancio. Si tratta di oltre 977 milioni che saranno assegnati per il 50% sulla base del numero degli alunni presenti sul territorio e per il 50% sulla base delle richieste avanzate dagli Uffici scolastici regionali che hanno fatto la rilevazione delle esigenze delle scuole".

 

 

Il ministro ha poi aggiunto che "gli stessi criteri previsti dall'ordinanza di oggi saranno utilizzati per ripartire anche le altre risorse per l'organico che deriveranno dallo scostamento di bilancio che prevede 1,3 miliardi per la scuola. Una parte di queste sarà, infatti, dedicata a un ulteriore incremento di personale. Nel decreto legge di agosto saranno inoltre previste apposite risorse, per gli Enti locali, per l'affitto degli spazi aggiuntivi e il pagamento delle relative utenze".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali