FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sbarco migranti a Taranto, Salvini: "Denuncio Conte e Lamorgese per sequestro di persona"

Lʼex ministro dellʼInterno:  Eʼ reato solo quando sono coinvolto io? E allora ci vediamo in tribunale"

 bibbiano salvini

Dato che il governo ha impiegato "4 giorni per concedere un porto sicuro" alla nave Ocean Viking di Sos Méditerranée con a bordo 403 migranti, Matteo Salvini ha annunciato durante una diretta Facebook che denuncerà "per sequestro di persona il presidente del Consiglio Conte e il ministro dell'Interno Lamorgese. E' sequestro di persona solo quando sono coinvolto io? E allora ci vediamo in tribunale".

"Solo io sono un criminale?" - "Ci troviamo in tribunale con il signor Conte e la signora Lamorgese", ribadisce l'ex ministro dell'Interno. "Se lo sbarco lo blocca Salvini è un criminale, se lo bloccano i solidali piddini Conte e Lamorgese va bene?".

 

Da inizio anno 1.300 sbarchi - Il Viminale ha comunicato che sono quasi 1.300 i migranti sbarcati in Italia dall'inizio dell'anno. Fino a martedì mattina erano infatti arrivate 870 persone ma a queste vanno aggiunte le 407 a bordo della Ocean Viking, la nave di Sos Mediterranee e Medici senza frontiere in rotta verso Taranto dopo aver avuto l'autorizzazione allo sbarco. 

 

Soprattutto dall'Algeria - Nello stesso periodo dell'anno scorso erano state 155 le persone arrivate in Italia. Dai dati del ministero dell'Interno emerge inoltre che proviene dall'Algeria il maggior numero di coloro che sono arrivati nel nostro paese, 249 persone. Ci sono poi gli ivoriani (126 persone) e i bengalesi (91). I minori non accompagnati sbarcati sono 114, ma il dato e' aggiornato al 27 gennaio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali