FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Salvini: "Proiettile contro di me? Zingaraccia, arriva la ruspa"

Duro il commento di Giachetti: "Penso che il vicepremier sia ormai fuori controllo"

"Ma vi par normale che una zingara a Milano dica 'a Salvini andrebbe tirata una pallottola in testa'? Stai buona, zingaraccia, stai buona, che tra poco arriva la ruspa". Lo ha detto il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini. Protesta il Pd, con il deputato Roberto Giachetti che ha commentato: "Non siamo più nel campo delle esagerazioni o provocazioni. Penso che Salvini sia ormai fuori controllo".

Il vicepremier, intervenuto a SkyTg24, ha replicato alle parole di una donna del campo nomadi di via Monte Bisbino, periferia nord di Milano, in un reportage de Il Giornale. Nel servizio, il quotidiano aveva ripreso con telecamera nascosta alcune donne del campo e una di queste ha invocato per lui "pallottole in testa".

Giachetti: "Salvini non sa controllarsi" - Salvini "non è tecnicamente in grado di controllarsi. Essendo il ministro dell'Interno non è un problema da poco. Forse qualcuno dovrebbe iniziare a preoccuparsi prima che sia tardi". Lo scrive su Twitter Roberto Giachetti, deputato del Pd.

Salvini contro il videomaker che ha ripreso il figlio sulla moto d'acqua - Il video del figlio di Salvini sulla moto d'acqua della polizia, ha scatenato l'ira del vicepremier che, durante una conferenza stampa, si è scagliato contro Valerio Lo Muzio, il giornalista che ha ripreso le immagini pubblicate in esclusiva sul sito di Repubblica. Il ministro ha interrotto più volte il videomaker che provava a fare domande: "Lei che è specializzato - ha detto - vada a riprendere i bambini, visto che le piace tanto". "Mi sta dando del pedofilo?", è stata la replica del giornalista. "I figli devono essere tenuti fuori dalla polemica politica, attaccate me, lasciate stare mio figlio", ha detto ancora Salvini. E poi con voce alterata: "Mi vergogno a nome di chi coinvolge i bambini nella polemica politica. Non parlo di figli e di bambini. Non ho altro da aggiungere".

La replica del giornalista - "Sto facendo una domanda al ministro dell'Interno, voglio sapere chi mi ha minacciato. Non ritiene che vada chiarito?", ha detto Lo Muzio parlando degli uomini della sicurezza che l'hanno allontanato due giorni fa mentre riprendeva con la telecamera. Ma Salvini ha continuato a non rispondere. E ha concluso: "Andiamo insieme in pedalò, visto che sei maggiorenne ti posso invitare".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali