FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Regionali Campania: il M5s propone il ministro Costa, il Pd punta su De Luca

I pentastellati ritengono che il ministro dellʼAmbiente sia "il nome giusto per un reale cambiamento" e puntano su "un progetto comune costruito intorno a lui"

sergio costa

I Cinquestelle hanno proposto il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, come candidato presidente alla Regione Campania. "E' un vero uomo di Stato che ha sempre combattuto la criminalità, contrastando i reati ambientali e le ecomafie", ha detto Vincenzo Spadafora. Il Pd punta invece sul presidente uscente, Vincenzo De Luca. Sarà, ha spiegato il segretario Dem della Campania, Leo Annunziata, "il centro apicale di un campo largo di centrosinistra".

D'Incà: "Costa è il nome giusto, la lavoro per un cambio radicale" - E' "felice per la scelta di costruire intorno al nome di Sergio Costa un progetto comune" il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà. che sottolinea l'importanza di un piano "per rilanciare la Campania sui temi di ambiente, legalità, beni comuni. Costa è uno degli esponenti di spicco di questo governo e sono certo che la sua tenacia e la sua visione ampia e senza pregiudizi siano elementi fondamentali per provare a costruire un'area che catalizzi le energie migliori della Campania e di tutto il Paese". Secondo D'Incà "il suo è il nome giusto per mettere d'accordo il più ampio schieramento di forze che vogliono lavorare a un cambio radicale per la Regione. Ringrazio Valeria Ciarambino per l'enorme lavoro svolto e per la generosità dimostrata nel proporre il nome di Costa. Sono certo che Sergio saprà interpretare al meglio questa volontà di cambiamento attraendo il consenso dei campani". 

 

Tofalo: "La persona giusta per un nuovo progetto in Campania" - Il sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo ritiene Costa "la persona giusta per interpretare un reale cambiamento in Campania" e sottolinea che "siamo a un passo dal poter scrivere un'importante pagina di storia per la nostra Regione ripartendo dalle opportunità tecnologiche ed economiche di una gestione innovativa dell'ambiente". 

 

Santori: "Se c'è un nome che mette d'accorso la sinistra lo sosteniamo" - Mattia Santori, uno dei leader delle Sardine, dichiara: "Credo ci ciano due livelli di selezione: mettere d'accordo le liste che partecipano a una coalizione è il primo. Se c'è un nome che mette d'accordo tutta l'area progressista, ecologica, di sinistra o comunque che presenti un'alternativa alla destra che conosciamo, credo che non sarà un problema accettarlo e sostenerlo. Ma il nome non sta a noi deciderlo". 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali