FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Referendum, DʼAlema accusa il fronte del Sì: "Usano toni minacciosi e insultano gli avversari"

"Sostenuti dai poteri forti, annunciano la rovina del Paese in caso di vittoria del No, creando un clima di paura e facendo sentire colpevole chi non condivide la loro idea"

Referendum, D'Alema accusa il fronte del Sì: "Usano toni minacciosi e insultano gli avversari"

"Non esiste uno schieramento politico del No, mentre esiste un blocco politico governativo del Sì, sostenuto dai poteri forti". Massimo D'Alema lo ha detto a un convegno in favore del No al referendum, definendo i sostenitori del Sì come "uno schieramento minaccioso, da cui capita anche di subire insulti se si manifesta disaccordo".

I sostenitori del Sì usano toni aspri secondo D'Alema, che ha criticato il "cosiddetto partito della nazione, che coincide con la maggioranza di governo".

"Capita - ha ripreso - di dover subire insulti che non dovrebbero appartenere al confronto come quello nel quale siamo impegnati. Uno schieramento politico talmente minaccioso che ha avviato questa campagna elettorale annunciando la rovina del Paese in caso di vittoria del No. Un clima di paura e intimidazione, chi non condivide si deve sentire colpevole di spingere il Paese verso il baratro".

D'Alema ha avuto parole dure anche per Confindustria commentando il sì del presidente Vincenzo Boccia. "Dottoreggia su come tagliare i costi dei politici - ha detto -. Spero che si occupi di più dei costi del Sole 24 ore. Possiamo dire 'medice cura te ipsum'".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali