FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, Salvini: "Aquarius in Spagna, qualcosa sta cambiando" | "Le nostre navi ora più vicine alle coste italiane"

Il ministro dellʼInterno: "Stiamo solo facendo quello che abbiamo promesso in campagna elettorale". Toninelli: "Esempio Spagna apra stagione di solidarietà"

"La Aquarius approda in Spagna. Per la prima volta una nave partita dalla Libia e destinata in Italia attracca in un Paese diverso: segno che qualcosa sta cambiando, non siamo più gli zerbini d'Europa". Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini su Facebook. Il ministro ha poi affermato che chiederà alla "Guardia costiera di stare più vicina alle coste italiane". Altri Paesi come "Francia, Spagna e Portogallo possono intervenire".

"Stiamo facendo qualcosa di assolutamente normale, stiamo difendendo i confini nazionali, come promesso in campagna elettorale", ha sottolineato poi in un convegno a Seregno (Monza-Brianza). Secondo Salvini "è finita la pacchia per i trafficanti di esseri umani che stanno facendo far soldi alle cooperative. L'obiettivo è che entri in Italia chi ne ha diritto".

"Finito il tempo del signorsì" - "E' finito il tempo del signorsì, signor padrone. Visto che paghiamo, accogliamo chi vogliamo", ha detto ancora il ministro dell'Interno. "Se dopo gli spagnoli, arriveranno i francesi, i portoghesi e i maltesi - ha aggiunto - noi saremmo le persone più felici del mondo. Ringrazio il governo spagnolo, ma mi auguro che ne accolga altri 66.629, e spero che arrivino anche i portoghesi e i maltesi", ha precisato Salvini.

"Italia mai stata così centrale, Ue passi da parole ai fatti" - Parlando di diverse questioni sul tavolo europeo, dai migranti alla sicurezza, all'agricoltura, il ministro dell'Interno ha quindi precisato: "Non siamo mai stati così centrali e ascoltati, al prossimo Consiglio europeo saremo i protagonisti principali, non comparse, adesso se l'Europa c'è ci aspettiamo che passi dalle parole ai fatti".

"Far arrivare i soldi agli africani, non solo ai governi" - Alla domanda se il governo stia lavorando a un piano per l'Africa, Salvini ha risposto: "Stiamo lavorando su come spendere meglio in Africa i soldi, che finora non sono arrivati agli africani ma ai governi".

"E adesso tocca alla Francia" - Il ministro ha poi detto di essere "sicuro che, con il presidente francese Macron, che ha un cuore così grande, dopo la Spagna toccherà alla Francia e poi magari al Portogallo e a Malta" accogliere i migranti. "In queste settimane ho lavorato per ridurre gli sbarchi - ha aggiunto -, nelle prossime inizierò a lavorare per aumentare le espulsioni".

Toninelli: "Esempio Spagna apra stagione solidarietà" - "Nave Aquarius è attraccata a Valencia. Comando Guardia Costiera conferma: a bordo nessuna criticità particolare. E' un momento storico. L'esempio della Spagna sia solo l'inizio di una nuova stagione di solidarietà europea". Lo ha scritto su Twitter il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli.

Portavoce Merkel: "Nessun vertice speciale su migranti con partner Ue" - "Non è in programma alcun vertice speciale dell'Ue. La convocazione di un vertice del genere spetterebbe alle istituzioni europee. Ma naturalmente il governo tedesco conduce su questa questione colloqui con diversi Stati membri e con la Commissione". Lo dice il portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert, reagendo su Twitter alle indiscrezioni pubblicate dalla Bild am Sonntag, che parla di un "vertice speciale" con alcuni partner dell'Ue sui migranti, cui lavorerebbe Merkel, in crisi col suo ministro dell'Interno sui respingimenti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali