FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

J&J sospeso? Gelmini a Tgcom24: "Film già visto con AstraZeneca, no panico| Entro maggio 500mila vaccini al giorno"

Il ministro per gli Affari Regionali tranquillizza: "Le vaccinazioni sono sicure". E annuncia un'accelerazione delle somministrazioni nelle prossime settimane: "Si procederà per fasce d'età"

"Un film già visto, anche AstraZeneca ha avuto questo percorso, ma i vaccini sono sicuri". Lo ha detto a Tgcom24 il ministro per gli Affari Regionali, Mariastella Gelmini, riferendosi alla richiesta degli Usa di sospendere il vaccino Johnson&Johnson dopo alcuni casi di coagulazione. Il ministro ha sottolineato che "il numero di casi sospetti è inferiore a quello di AstraZeneca: è più pericoloso non fare il vaccino".

Il ministro annuncia un'accelerazione della campagna vaccinale a partire dai prossimi giorni: "Ora facciamo una media di 300 mila vaccinazioni al giorno, raggiungeremo le 500 mila a fine aprile-inizio maggio", ha assicurato, spiegando la tabella di marcia che si è data il governo nel rispetto dell'ordinanza del commissario per l'emergenza, Francesco Figliuolo, di pochi giorni fa. "Dopo gli over 60  - ha ribadito la Gelmini -  e dopo le categorie prioritarie (docenti e forze dell'ordine-militari, la quota residua, ndr) si procederà per fasce d'età" .

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali