FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Forza Nuova pubblica un manifesto fascista contro i migranti, è polemica

Lʼimmagine usata dal regime del Ventennio del soldato nero invasore viene "riproposta" per una campagna contro gli immigrati. LʼOsservatorio sulle nuove destre: "Palese istigazione allʼodio razziale"

"Difendila dai nuovi invasori. Potrebbe essere tua madre, tua moglie, tua sorella, tua figlia". La scritta campeggia sul manifesto che ritrae un soldato di colore mentre prova a violentare una ragazza. L'originale risale ai tempi del fascismo, mentre una nuova copia è stata realizzata da Forza Nuova, che s'ispira a quella ideologia. L'uomo nero, così, diventa un immigrato e la donna una delle vittime di questi giorni.

Il post - Nel post Facebook che accompagna l'immagine, FN scrive:"Gli stupri, si sa, sono il barbaro e infame corollario di ogni guerra di conquista. Le violenze contro le donne dell'epoca del manifesto a cui ci siamo ispirati furono contestualizzate all'interno della sconfitta che chiamarono 'liberazione', quelle di questi anni e di questi giorni le occultano spudoratamente, tacendo il fatto che sono attuate da nuovi invasori a cui paghiamo vitto, alloggio, bollette, schede telefoniche, cellulari e sigarette. I nuovi barbari sono peggiori di quelli del '43/'45, oggi come allora fiancheggiati dai traditori della Patria". 

Le reazioni - L'Osservatorio sulle nuove destre ha replicato: "Questo manifesto è una palese istigazione all'odio razziale. Di fronte a una notizia di reato così evidente, c'è da aspettarsi un intervento immediato da parte della magistratura e delle istituzioni democratiche". Anche esponenti del mondo della politica criticano il manifesto anti-migranti: Giuseppe Civati, leader di Possibile, presenterà un esposto, mentre l'onorevole del Pd Claudia Bastianelli denuncia la costante istigazione all'odio razziale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali