FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Filippo Penati: "Tornare in politica? Sì ma non nel Pd"

In un dibattito allʼEdicola 2.0 di Milano, lʼex presidente della Provincia si toglie più di un sassolino dalla scarpa

Filippo Penati: "Tornare in politica? Sì ma non nel Pd"

"Se tornerò a far politica? Se sono qui oggi è perché questo interesse ovviamente c'è. Ma non nel Pd". Parola di Filippo Penati, ospite di un dibattito alla Edicola 2.0 di corso Garibaldi a Milano. L'ex presidente della Provincia si è confrontato sui temi di politica interna ed estera con il responsabile Cultura del Pd Milano e Provincia Daniele Nahum e ha risposto alle domande del caporedattore web del Sole 24 Ore Daniele Bellasio e della giornalista del Gruppo Espresso Arianna Giunti

 

Tra i (tanti) temi affrontati la cocente delusione per essere stato cancellato dall'anagrafe del Partito Democratico e mai più reintegrato, nonostante la piena assoluzione decretata dal Tribunale di Monza. Poi gli ex colleghi di partito che "sono spariti, "non hanno mai chiesto scusa" e qualcuno di loro ha addirittura "cancellato da Facebook le fotografie insieme". E poi, ancora, il mancato garantismo nel Pd e quella lunghezza spropositata dei processi che rovina carriere e persone. Filippo Penati, ex presidente della Provincia di Milano ed ex pezzo grosso del Pd, indagato per corruzione nell'ambito della cosiddetta inchiesta sul "Sistema Sesto", torna quindi a parlare di sé e della politica. E lo fa a pochi mesi dalla sentenza che lo ha assolto con formula piena dall'accusa di aver ricevuto tangenti da parte di imprenditori lombardi per favorire appalti. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali