FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Def, il premier Gentiloni: "Non deprimerà ma incoraggerà la crescita"

Per il terremoto "stanzieremo almeno un miliardo allʼanno e per tre anni", ha aggiunto il presidente del Consiglio

Def, il premier Gentiloni: "Non deprimerà ma incoraggerà la crescita"

"Il fondo per il terremoto non incide sull'indebitamento netto e farà parte di un decreto che ho volutamente definito correttivo ma anche di sostegno alla crescita, il Dec, perchè sin dal primo momento il governo ha parlato di un'operazione non di depressione dei segnali di crescita ma di incoraggiamento". Lo ha affermato il premier Paolo Gentiloni a Palazzo Chigi.  Per il terremoto "stanzieremo almeno 1 miliardo all'anno e per 3 anni", ha aggiunto.

Terremoto, Errani: "Nuova fase verso la normalità" - "E' partita una fase nuova, che aiuta anche la normalità delle funzioni delle Regioni e delle autonomie locali". E' quanto ha dichiarato il commissario straordinario per la ricostruzione, Vasco Errani, al termine dell'incontro con il governo dedicato al terremoto del Centro Italia. "Oggi è stata una giornata importante - ha aggiunto - di cui ringrazio il presidente Gentiloni per gli impegni significativi che sono stati presi".

Gli impegni presi dal governo, ha proseguito Errani, "sono significativi perché operano sulla crescita, con scelte di sostegno di tipo economico con il varo della zona franca. Tra l'altro è stato completato l'impianto sostanziale, anche con il via libera della Corte dei Conti, per i danni gravi, lievi e per le scuole. Il tutto mi sembra che abbia un impianto solido".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali