FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Crisi di governo, secondo giro di consultazioni al Colle

Dopo Casellati e Fico, via alle delegazioni parlamentari. Si chiude con Pd, Forza Italia, Lega e Movimento 5 stelle

Le consultazioni al Quirinale per formare il nuovo governo sono riprese martedì. I primi a essere ricevuti da Sergio Mattarella sono stati i presidenti di Camera e Senato, Fico e Casellati, seguiti dei rappresentanti dei gruppo misti. Oggi è la volta di Leu (alle 10,30) e Fratelli d'Italia (alle 11). Alle 16 tocca a Forza Italia, alle 17 al Pd, alle 18 la delegazione della Lega e, infine, alle 19, quella del M5s.

Ecco il calendario completo degli appuntamenti al Colle, secondo quanto comunicato dall'ufficio stampa della Presidenza della Repubblica.

Alle 16 di martedì è salita al Quirinale la presidente di Palazzo Madama Maria Elisabetta Alberti Casellati e alle 17 il presidente della Camera dei deputati Roberto Fico. Sono seguiti gli appuntamenti con il Gruppo parlamentari misto del Senato (ore 18:20) e con il Gruppo misto della Camera (18:40), che hanno chiuso la prima giornata.

Il mercoledì di Mattarella è iniziato alle 10, quando è salito al Colle il Gruppo parlamentare "per le autonomie (Svp-Patt, Uv)" del Senato. Alle 10:30 il Gruppo parlamentare Liberi e Uguali, la mattinata si chiude con Fratelli d'Italia alle 11. I lavori ripartono alle 16 con la delegazione del Partito democratico, seguita da Forza Italia alle 17. Alle 18 ci saranno gli esponenti della Lega e alle 19 quelli del Movimento 5 stelle.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali