FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, Speranza: "Siamo nel pieno dell'epidemia, tenere la guardia alta"

Il ministro della Sanità: "Ora servono tempo e gradualità, perché riaprire adesso sarebbe uno sbaglio clamoroso"

roberto speranza

"Siamo ancora nel pieno dell'epidemia. Sarebbe un grave errore abbassare la guardia proprio ora". Lo dichiara il ministro della Salute, Roberto Speranza. "Si finirebbe - afferma il ministro - per vanificare quanto fatto fino ad oggi. I sacrifici di queste settimane sono seri". "Gli epidemiologici affermano che si vedono i primi effetti del contenimento. Non siamo però ancora al cambio di fase. Servirà - avverte - tempo e gradualità".

Ora servono "tempo e gradualità", perché riaprire adesso sarebbe uno "sbaglio clamoroso" ha precisato Speranza. "Siamo ancora nel pieno dell'epidemia, non perdiamo la testa. Sarebbe un grave errore abbassare la guardia proprio adesso". E mentre "gli epidemiologi affermano che cominciano a vedersi i primi effetti del contenimento", aggiunge il ministro, comunque "non siamo ancora al cambio di fase. Serviranno tempo e gradualità".

 

Coronavirus, Di Maio accoglie i 30 medici arrivati dall'Albania

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali