FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Chiamparino rieletto presidente della conferenza delle Regioni

Vicepresidente il governatore della Liguria, Giovanni Toti: "Ruolo di responsabilità, con Chiamparino lavoreremo bene"

Chiamparino rieletto presidente della conferenza delle Regioni

Il governatore del Piemonte Sergio Chiamparino è stato riconfermato presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Il suo vice sarà Giovanni Toti, neoeletto governatore della Liguria. Lo ha deciso la Conferenza in seduta riservata. Entrambi sono stati eletti all'unanimità.

Il governatore della Toscana Enrico Rossi, quello della Campania Vincenzo De Luca e il governatore della Basilicata Marcello Pittella fanno parte dell'Ufficio di presidenza della Conferenza delle Regioni. Invitati permanenti sono il governatore della Sardegna Francesco Pigliaru e il coordinatore della Commissione Affari finanziari e Bilancio Massimo Garavaglia. Per il rinnovo delle presidenze delle Commissioni bisognerà attendere settembre.

Toti: "Ruolo di responsabilità, grazie a tutti" - "Questo è un ruolo di grande responsabilità. Con il presidente Chiamparino lavoreremo bene. Ringrazio tutti i presidenti". Così Giovanni Toti, eletto vicepresidente della Conferenza delle Regioni. Sulla spending review, secondo Toti, "è stato fatto un grosso sforzo solo da una parte, poco dall'altro, è necessario un riequilibrio". In Liguria in sanità "bisogna razionalizzare, abbiamo ereditato una sanità che decisamente non va: Quanto a ipotesi di nuovi tagli spero siano il frutto più del caldo che di scelte ragionevoli".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali